Vi ho già scritto in passato di quanto sia importante “intercettare” i vostri lettori, sia a livello di canale (motori di ricerca, social, aggregatori o newsletter), ma soprattutto a livello di timing. Il vostro blog non mantiene lo stesso livello di traffico per tutte le 24 ore del giorno, pertanto è essenziale comprendere quali siano le “finestre” orarie più prolifiche. E’ abbastanza inutile parlare, se non ci sono orecchie ad ascoltare.

Google Analytics (clicca qui per scaricarne la guida) offre degli strumenti sempre più dettagliati e puntuali per segmentare il vostro traffico, anche in senso temporale. Il metodo più semplice è quello di creare un nuovo report personalizzato. Dopo averne scelto il nome, dovrete configurare le seguenti opzioni.

Custom_Report_set

 

Metriche

Non potete esimervi dal misurare la metrica più nota, ovvero le visite, d’altronde quest’attività è decisamente quantitativa e non qualitativa. Dato che state osservando il timing del vostro blog, aggiungete anche le fonti di traffico organico: osservare gli orari “caldi” durante i quali i visitatori vi trovano nelle SERP può comunque darvi una mano. Nel caso vogliate invece capire l’efficacia delle vostre fonti social, potete inserire le fonti di traffico referral.

Dimensioni

In questo campo dovete ovviamente inserire il termine di misura, l’ora. Ciò non toglie che possiate inserire altre dimensioni, ma per il nostro esempio non è necessario.

Esportare e graficare

Una volta salvato il report, potete andare a visualizzarlo nell’apposita sezione e, una volta scelto l’arco temporale desiderato, procedere con l’export verso Excel o altri fogli di calcolo, ad esempio. Google Analytics garantisce l’esportazione dell’intera base di dati, e a quel punto potreste sbizzarrirvi nel graficare le vostre statistiche, così da rendere più visibile ed evidente il trend di vostro interesse.

GA_grafico

 

Nel mio caso, ad esempio, è piuttosto spiccato visivamente notare come le ore di maggior lettura del blog siano quelle del primo pomeriggio, proprio dopo pranzo. Il trend perdura comunque per tutta la serata, anche se meno accentuato. Non si notano invece scarti di trend tra il traffico globale e quello organico.

E voi, avete già sperimentato altre customizzazioni dei report di Google Analytics per avere più insight sul vostro sito?