Odiate marchi multinazionali come la Nestlé, Coca-Cola o tanti altri? Come vi sentite quando scoprite, troppo tardi, di aver comprato uno dei prodotti che fanno capo ad una corporate di quel genere, soltanto perché non siete a conoscenza di tutti i rami d’azienda? D’ora in poi sarete in grado di fare una spesa più consapevole, grazie alla nuova applicazione Buycott.

Creata in quel di Los Angeles dal giovane Ivan Pardo, Buycott promette di smascherare tutti i marchi più anonimi, riconducendoli ai soliti noti che dominano l’economia mondiale, e che voi da bravi no-global non desiderate foraggiare. Grazie alla lettura del codice a barre dei prodotti, infatti, l’applicazione sarà in grado di risalire alla multinazionale in questione, lasciando a quel punto la scelta di acquistare o meno alla vostra coscienza.

Disponibile sia su App Store che su Play Store (paradossalmente i market delle due principali multinazionali dell’hi-tech…), Buycott vi fornisce anche la possibilità di seguire alcune delle campagne più importanti del momento, atte per l’appunto a boicottare multinazionali, e magari di crearle dal nulla. Perché l’attivismo 2.0 è alla base di Buycott.