Anche HTC punta al mercato low-cost, e lo dimostra rilasciando questo Desire 500, un device di fascia medio-bassa che promette però tutte le features tipiche della Sense della casa taiwanese.

Design e costruzione

Buon compromesso tra economia e solidità, l’HTC Desire 500 è interamente costruito in policarbonato lucido, ad esclusione della zona del sensore della fotocamera e del flash LED. L’impressione è quella di essere un monoscocca, che la dice lunga sull’ottima resistenza alle torsioni e alle pressioni fisiche che gli vengono sollecitate. Il design è, nel complesso, elegante e sportivo, grazie alla cornice rossa che avvolge il telefono. Voto: 7,5/10.

Hardware e prestazioni

La dotazione del Desire 500 è quella che ci si può attendere, ad oggi, da uno smartphone medio-basso: un processore Quad Core Qualcomm Snapdragon 200 con Cortex A7  e 1.2 GHz di frequenza di clock, 1 GB di Ram, 4 GB di memoria interna espandibile con MicroSD ed una GPU Adreno 203. La batteria è di 1800 mAh e garantisce, al lordo di una serie d’impostazioni per il risparmio energetico che HTC fornisce, la durata per l’intera giornata. Voto: 7/10.

Software e funzionalità

Il telefono si basa su Android 4.1.1 con la Sense 5 di HTC, quindi un’ottima versione, al netto di alcune lacune incomprensibili, come quella di poter verificare lo status percentuale della batteria. La dotazione di applicazioni è del tutto simile a quella dell’HTC One, quindi di ottimo livello, ma non aspettatevi di poter svolgere troppe attività simultanee (navigazione assieme al download di applicazioni, ad esempio) senza pagare qualcosa in termini di performance. Il gaming è invece piuttosto appagante, grazie alla GPU che svolge egregiamente il proprio compito. Voto: 7/10.

Multimedia

Maluccio il display (800 x 480 con una misera definizione di 217 ppi), che mortifica anche la visualizzazione delle foto e dei video tutto sommato discreti che si riescono a realizzare con questo device, forte di una fotocamera ad 8 Megapixel (scordatevi l’Ultrapixel, però), mentre quella frontale arriva a 1.6 Mpx. Pur avendo tutte le features dei fratelli maggiori, questo smartphone è piuttosto limitato nella scelta e nella definizione dei colori, mentre a livello audio si comporta decisamente meglio. Voto: 5,5/10.

Confezione e pricing

Non troverete nulla di eclatante nella confezione dell’HTC Desire 500, delle cuffiette auricolari bianche con cavetto schiacciato, un alimentatore da 5 Volt e il solito cavetto MicroUSB-USB. Il prezzo di lancio è decisamente buono (249 euro, ma si trova già a 220/230), e non lascia dubbi sul target di questo smartphone. Voto: 7,5/10.

In definitiva

Se amate Sense di HTC e non avete molti soldi da spendere, questo modello può darvi (limitate) soddisfazioni. Statene alla larga, ovviamente, se avete esigenze multimediali particolari. Voto: 6,5/10.

Scheda Tecnica

Processore  Qualcomm Snapdragon 200 1.2 GHz
GPU  Adreno 203
RAM  1 GB
Memoria interna  4 GB
Espansione memoria  Sì, MicroSD fino a 64 GB
Display  LCD IPS 4.3″ a 16.7 Milioni di colori
Risoluzione e PPI  480 x 800 pixel 217 ppi
Fotocamera anteriore  1.6 MP
Fotocamera posteriore  8 MP, video fino a 720p
Wi-Fi  b/g/n
3G  HSDPA
4G LTE  No
Bluetooth  4.0
Infrarossi  No
NFC  No
GPS  A-GPS
Sensori
  • Accelerometro
  • Sensore di Prossimità
  • Sensore di Luminosità
  • Giroscopio
Porte
  • MicroUSB
  • Jack da 3.5mm
Batteria  1800 mAh
Materiali  Policarbonato
Dimensioni  131.8 x 66.9 x 9.9 mm
Peso  123 grammi
Disponibilità  Internazionale
Sistema Operativo  Android 4.1.1 Jelly Bean
Data di lancio  Agosto 2013
Colorazioni Bianco
Prezzo (circa)  249 euro
Caratteristiche o Funzioni aggiuntive  Sense 5