Le voci ormai coincidono da varie fonti (The Verge in primis), e pare proprio che verso la metà di Marzo Samsung presenterà il suo nuovo smartphone di punta, il Galaxy S4. Dopo un anno di successi, quindi, il predecessore S3 dovrà lasciar spazio ad un modello di nuova generazione, che avrà il difficile compito di non deludere una schiera di fan che il gigante coreano ha costruito negli ultimi due anni, e che l’ha reso il primo produttore mondiale di telefonia mobile.

Quali sono le più ricorrenti indiscrezioni su questo nuovo modello?

Design – Come sempre, l’aspetto più nebuloso riguarda il design del telefono, in quanto si tratta delle parti più soggette a caratterizzare un prodotto e che vengono protette da copyright. I rumors parlano di un aspetto molto simile (in proporzione) a quello del nuovo Galaxy Note 8 di prossima presentazione, le cui immagini “rubate” negli ultimi giorni (che potrebbero non presentare un mockup definitivo) mostrano un device con un fattore di forma ancor più arrotondato rispetto all’S3.

Hardware – Le indiscrezioni più succose riguarderebbero proprio le caratteristiche del nuovo smartphone, che comprenderebbero un processore Exynos 5 Octa (8-Core!!) oppure un Qualcomm Snapdragon 600 come molta della concorrenza, GPU Mali-T678, schermo SuperAMOLED da 4.99 pollici, 2GB di RAM, fotocamera da 13 megapixel (con possibilità di registrare video a 1080p) ed infine fotocamera frontale da 2 megapixel. Un notevole upgrade sulla potenza di calcolo e su tutto il resto, quindi.

Software – Troppo presto per abbandonare Android e concentrarsi sul progetto open-source Tizen, il nuovo S4 sarà basato su Jelly Bean 4.2.2. Quali nuove funzionalità è lecito attendersi? Sembrerebbe che i coreani abbiano puntato molto su quest’aspetto, e che la differenza tra l’S4 e l’S3 potrebbe essere superiore a quella avuta lo scorso anno tra l’S3 e l’S2.

Pure gli orologi? – Sembra inoltre che Samsung voglia anch’essa competere nel futuro mercato degli smart watch, dove Apple potrebbe essere in vantaggio, presentando un device (sempre Android-based) al prossimo Mobile World Congress di Barcellona.