L’adozione di una strategia di successo SEO mobile nel 2014 dovrà senza dubbio dare alla vostra organizzazione un vantaggio competitivo. Per sottolineare l’importanza di attuare una strategia SEO mobile nel 2014, un recente studio condotto da Nielsen per conto di Google ha rilevato che il 74% degli utenti di telefonia mobile utilizza un motore di ricerca durante il loro processo di acquisto, e che l’83 per cento degli utenti di telefonia mobile ha intenzione di fare un acquisto entro breve.

Ecco cinque elementi essenziali per garantire il successo di SEO cellulare nel 2014.

1. Focus su User Experience mobile

L’esperienza dell’utente è il singolo fattore più importante per il successo di una strategia SEO mobile. Anche i principali rivenditori lottano con l’esperienza mobile.

Da cosa viene impattata la user experience? Dalla capacità di un sito per coinvolgere i visitatori, che come sappiamo ha un impatto diretto sul ranking. Ancora più importante, la capacità d’impatto di un sito nello generare delle conversioni. Pertanto, garantendo che il tuo sito fornisca agli utenti mobili una notevole user experience sarai in grado di migliorare il posizionamento del tuo sito, così come la sua capacità di coinvolgere e convertire i visitatori in clienti.

Nota che tutti gli elementi essenziali discussi finora hanno un legame con la user experience. Google sta costantemente facendo passi da gigante per migliorare l’esperienza utente mobile. Una strategia SEO mobile che si allinei a questo obiettivo avrà più successo di una strategia che si concentra principalmente sul ranking e sul traffico.

2. Avere un sito mobile-friendly

Nel 2014, un sito mobile-friendly, responsive o dedicato, sarà fondamentale per una strategia di successo SEO mobile. La crescita del traffico mobile è in aumento. Secondo il Rapporto MobileShare BrightEdge, il traffico su smartphone è aumentato del 125% rispetto alla crescita del desktop, che ha aumentato solo il 12 per cento.

Tuttavia, la SEO classica rimarrà ugualmente importante nel 2014. Da questo stesso studio è emerso che gli utenti di smartphone convertono solo un terzo rispetto al tasso degli utenti di desktop (e tablet), e molto di questo ha a che fare con la scarsa esperienza degli utenti di smartphone.

Rimane aperto il dibattito su quale sia il migliore, un sito responsive o un sito mobile dedicato. La verità è che ci sono pro e contro per entrambi, e la risposta è qualsiasi opzione che soddisfi al meglio le esigenze dei vostri clienti.

3. Aumentare la velocità di caricamento delle pagine mobili

La velocità di caricamento delle pagine può avere un impatto significativo sulla user experience mobile e sulle conversioni. Basandoci su una ricerca del Nielsen Norman Group, Google desidera che le pagine mobili si carichino in un secondo o meno per offrire un’esperienza positiva, e mantenere l’utente impegnato. Più di un secondo interrompe il flusso del pensiero degli utenti. Secondo Google, la velocità media di caricamento oggi è di oltre 7 secondi.

Poiché la velocità di caricamento della pagina è fondamentale per la creazione di una user-experience mobile positiva, è essenziale per una strategia di successo SEO mobile. Mentre non è chiaro quanto la velocità abbia impatto diretto sul ranking, Google sta sottolineando la sua importanza per l’impatto sulla user experience , e ciò che è buono per l’esperienza utente è un bene anche per il ranking.

4. Incorporare clean design con un focus sull’usabilità

Il design e l’usabilità di un sito possono avere un profondo impatto sulla sua capacità di coinvolgere e convertire, soprattutto per gli utenti mobili che visualizzano siti web su schermi più piccoli. Fornire informazioni in un formato intuitivo e facilmente “digeribile”, tasti grandi, e call-to-action chiare farà un mondo di differenza quando si tratta della capacità di un sito di coinvolgere e convertire i propri utenti mobili.

Usabilità dovrebbero fare il paio con il design, egli elementi non necessari dovrebbero essere eliminati. Farebbero solo apparire un sito “ingombrante” sui dispositivi mobili, e diminuirebbero la velocità di caricamento delle pagine.

5. Comprendere gli intenti dell’utente “mobile”

Con l’introduzione dell’algoritmo di Google Hummingbird, la comprensione degli intenti dell’utente mobile, le query di ricerca conversazionali, e la ricerca vocale sono essenziali per una strategia di successo SEO nel comparto mobile nel 2014.

Una strategia SEO dovrebbe sempre essere guidata dai bisogni e dai desideri del vostro target, ed le esigenze degli utenti di smartphone sono spesso differenti da quelle degli utenti desktop.

Ad esempio, gli utenti di smartphone, in particolare, sono spesso alla ricerca di qualcosa di locale e hanno un’elevata predisposizione all’acquisto. Secondo Google , il 69% degli utenti di telefonia mobile si aspetta di trovare imprese entro 5 miglia dalla propria posizione, e il 55% degli utenti di telefonia mobile vuole acquistare entro un’ora.

Compreso ciò, un business locale , oppure un business con più sedi, acquisisce la consapevolezza che evidenziare il proprio indirizzo fisico, gli orari di apertura, e rendere le informazioni di contatto prontamente disponibili per gli utenti mobili attraverso un sito web mobile -friendly e una scheda su Google Plus, saprà migliorare le conversioni, e che si tratta di attività che devono essere la priorità.

6. Tenere in considerazione la ricerca vocale e conversazionale

Capire le intenzioni dell’utente mobile, impatta anche le tipologie di keywords che una strategia SEO dovrebbe incorporare. Nel 2014, semplicemente, non sarà più sufficiente combinare parole chiave con una posizione. Dovranno essere considerate keywords in un contesto dove sempre più utenti mobili utilizzano la ricerca vocale e pongono domande specifiche ai motori di ricerca.

Per esempio, qualcuno che effettua una ricerca vocale per un dentista può chiedere al suo smartphone, “dove è il dentista più vicino?” piuttosto che digitare “dentista + location”. Dato che questi risultati della ricerca vengono determinati in larga parte basandosi sulla posizione dell’utente, una strategia SEO che promuove la location (intesa come indirizzo preciso e mappato) dello studio dentistico e incorpora i termini di ricerca conversazione nel suo contenuto, può avere un vantaggio rispetto ai concorrenti studi dentistici nella stessa zona.

Conclusione

Mentre questi sei elementi sono essenziali per il successo di una strategia SEO mobile nel 2014, la SEO mobile dovrebbe essere sempre più considerata separata dal desktop SEO. Piuttosto, dovrebbero essere le due parti di una strategia SEO completa.

I consumatori utilizzano di più i device per la ricerca dei prodotti e servizi che li interessano. Una strategia SEO che permette ai consumatori di trovare i vostri prodotti o servizi e fornisce una grande user-experience, a prescindere dal dispositivo, sarà la migliore strategia SEO nel 2014.

Liberamente tradotto da un post pubblicato su SearchEngineWatch.