Dieci consigli per ottenere il meglio dal tuo blog

Avete aperto un blog. Bravi, non ci ha ancora pensato nessuno! Specie negli ultimi tempi, anche in Italia, questa decisione non fa altro che gettarvi in una mischia affollata, dalla quale è assai difficile emergere. Non esistono più le nicchie di mercato, è stato inaugurato un blog su qualsiasi tema, è dunque difficile (se non impossibile) inventarsi qualcosa di nuovo.

Il punto di partenza deve essere uno ed uno solo: date al blog la vostra personalità, non appiattitevi su prodotti già esistenti, sia a livello di stile, sia a livello di contenuti. Vogliamo poi darvi una manciata di suggerimenti molto pratici per far sì che abbiate qualche possibilità in più, sia nell’emergere che nel sopravvivere alla durata media di un blog, che si assesta su pochi mesi.

1. Velocità

Se il vostro blog impiega troppi secondi a caricare una pagina, avete un problema. In quest’epoca frenetica anche nella fruizione dei contenuti, far attendere un utente per troppo tempo potrebbe comportare una rapida fuga dai vostri lidi, con una frequenza di rimbalzo pari al 100%.

Limitate all’essenziale tutti gli effetti grafici delle vostre pagine (soprattutto Javascript), i plugin attivati sul vostro CMS, le dimensioni delle immagini visualizzate. Tempi accettabili di caricamento possono essere stimati tra i tre e i cinque secondi.

2. Multimedialità

Chi l’ha detto che un contenuto debba essere soltanto scritto? Un immagine, un video, persino un file audio possono ottenere conversioni e condivisioni come se non meglio di un semplice post. D’altronde ve lo abbiamo già riferito, il Web sta diventando sempre più visuale, fatevene una ragione.

Professione blogger


Come realizzare un blog di successo

10,97 EUR Acquista

3. Commenti

Inutile girarci attorno, sebbene l’oggetto “blog” si sia evoluto, i commenti ne rappresentano ancora il “sale”, la sua essenza. Più commenti avrete, più dimostrazione d’interesse da parte dei vostri lettori otterrete. Per questo è importante curarne la struttura, magari affidandovi a qualche piattaforma consolidata, come quella di Facebook oppure quella ancor più “trasversale” di Disqus, e soprattutto interagendo voi stessi: rispondete sempre ai vostri lettori, non fate l’errore di cancellare i commenti di critica, magari animate la discussione approfondendo il tema del post. Darete più longevità ai vostri contenuti…

4. Social

Un altro posto dove i vostri contenuti possono trovare fama, gloria e vita prolungata sono i social network. Condividete, condividete, condividete, ma soprattutto date la possibilità ai vostri lettori di condividere a loro volta! Badge e pulsanti social non devono quindi mani mancare dalle vostre pagine, ovviamente disposti in maniera efficace per la user experience: prima o dopo il post, sulla sidebar, oppure con una barra a scorrimento sul lato dell’articolo.

5. Frequenza

Un blog costantemente aggiornato fornisce sempre un’impressione di freschezza, attualità e professionalità agli utenti, ma anche ai motori di ricerca, perché lo spider verrà a visitarvi e indicizzarvi con cadenza praticamente quotidiana, con tutti i benefici del caso.

6. Lunghezza

Diciamo la verità: quando atterriamo su delle pagine povere di contenuti, rimaniamo delusi, maledicendoci per aver perso del tempo con quel click. In questa sede non vogliamo dare dei numeri, ma in generale è meglio scrivere dei testi non troppo brevi, articolando ed argomentando il più possibile. Avrete semplicemente più chance d’intercettare gusti ed esigenze degli utenti.

7. Autorevolezza

Non è facile o immediato costruirsi una credibilità online, a meno che non l’abbiate già per esperienze pregresse offline. Il consiglio è: cercate di parlare sempre di ciò che conoscete meglio, di cui siete esperti e appassionati, e magari non fatelo soltanto sul vostro blog. Praticate il guest posting, commentate i blog altrui con tematiche attinenti, fate network sui social con persone affini.

8. Linking

Avere link in ingresso è l’obiettivo più o meno esplicito di quasi tutte le strategie di visibilità, ed il motivo è semplice: più link avrete più il vostro ranking sarà elevato, più traffico referral riuscirete a generare, con effetti benefici.

9. Numeri e Punti

Non è importante focalizzarsi soltanto sulla lunghezza dei post, ma anche sulla chiarezza e la leggibilità degli stessi. Inserire elenchi puntati e numerati aiuta sia il vostro processo di generazione dell’idea e del contenuto, sia l’utente che è messo in grado d’intercettare le parti del testo per lui più importanti o interessanti.

10. SEO

Anche se non siete dei professionisti del settore, non potete comunque permettervi di trascurare una basilare ma efficace ottimizzazione dei fattori SEO on-page, dei quali vi abbiamo scritto in questo articolo.

Vuoi ricevere i nuovi post via mail?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.

Tags: