Le sorgenti social sbarcano su Google Analytics

Finora il più grande problema nel pianificare una strategia di marketing impiantata sui social media è stata quello di misurarne i risultati, il ROI (Return On Investments). Google Analytics inizia a venire incontro a quest’esigenza di brand e marketer creando una sezione apposita sul pannello.

Basta andare nella sezione “Sorgenti di Traffico” -> “Sociale” per trovarsi davanti a quella che può sembrare una semplice versione rivisitata del traffico referral, ma che contiene già i primi semi per qualcosa di più avanzato che ci verrà sicuramente proposto nei mesi a venire.

  • Sorgenti: elenca, per il determinato periodo, la lista delle sorgenti sociali del vostro sito, enumerando la media di pagine visite, il tempo di visita per ciascuna di esse, e presentando un comodo grafico comparativo con le visite generate da sorgenti non sociali
  • Pagine: indica le pagine target che avete condiviso sui social network e che sono state visitate
  • Conversioni: in questa sezione potrete configurare i vostri obiettivi e verificarne l’effettiva conversione
  • Plug-in Sociali: potrete misurare i risultati dei vari pulsanti di condivisione disseminati sul vostro sito/blog
  • Flusso di visitatori social: è la funzione più avanzata ed interessante, vi permette di verificare il livello di interazione tra le varie sorgenti sociali e le pagine visitate, con un livello di profondità fino alla terza interazione. Si tratta di una funzione customizzabile attraverso le metriche, e che può aiutarvi a scegliere su quali social puntare, e per quale tipologia di argomenti.

 

Vuoi ricevere i nuovi post via mail?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.