Il nuovo EPD di LG: un ebook flessibile oltre la diffidenza

Bisogna avere il coraggio di dire la verità, sugli ebook: tutta la ritrosia, la diffidenza finora manifestate non solo dai consumatori, ma anche da illustri esponenti del mondo culturale (Jonathan Franzen, tra i più aggressivi), non trova altro motivo che in un’infantile incapacità di accettare il nuovo che avanza, di abituarsi.

In questo caso, poi, le contro-motivazioni per arginare e demonizzare l’avanzata del fenomeno appaiono veramente flebili. Il risparmio ambientale, il vantaggio volumetrico, la forte riduzione dei costi e le maggiori chance di sopravvivenza per i piccoli editori: non c’è nulla da dire contro gli ebook, eppure il movimento c’è e si fa sentire.

Sarà un problema di fascino, della solita nemesi tra l’uomo e le fredde macchine: quell’oggetto grigio e rigido non ha il “profumo”, la consistenza, la fisicità di un libro di carta. Soprattutto, non si può sfogliare o piegare.

Se non puoi farli passare dalla tua parte, fatteli almeno amici: avranno ragionato in questo modo, quelli della LG, progettando il loro nuovo ebook, dotato di un display chiamato Plastic EPD (Electronic Paper Display), in grado di essere piegato fino ad un massimo di 40 gradi, resistendo inoltre a cadute da 1,5 metri. Utilizzando la tecnologia e-ink, in grado di riprodurre l’effetto della carta stampata, questo modello dovrebbe essere un campione di durata delle batterie, mentre per gli sviluppi futuri il possibile utilizzo dei display OLED pone dei legittimi interrogativi su questa caratteristica.

Sdoganamento definitivo? Di certo gli utenti potranno avere minori remore a portarsi i propri device in giro (sui mezzi pubblici, ad esempio), e riusciranno a stabilire un contatto maggiormente “umano” con l’e-reader, sicuramente più “flessibile”. LG, che spera con quest’introduzione di diventare un key-player in un mercato dominato da Amazon su Barnes&Noble e Sony, dovrebbe rilasciare l’EPD entro pochi giorni in Europa. Le offerte, guidate dal lancio del Kindle Touch e dalla sempre crescente disponibilità di titoli in formato digitale, potrebbero effettivamente superare la diffidenza degli utenti italiani…

Vuoi ricevere i nuovi post via mail?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.