Il miglior saturimetro del 2022

Il saturimetro (o pulsossimetro da dito) è un piccolo strumento che ha raggiunto sempre più diffusione tra gli atleti e persone con problemi respiratori.

Se sei capitato su questa pagina è probabile che tu sia alla ricerca del miglior saturimetro sul mercato.

Sei nel posto giusto! Da queste parti troverai tutte le informazioni su quale saturimetro scegliere per le tue esigenze.

Qual è il miglior saturimetro del 2022?

Miglior saturimetro in assoluto (TOP DI GAMMA!)

  • Prodotto
  • Scheda Tecnica
  • Video
  • Offerte

Masimo MightySat

220.14 -35%
Il Masimo MightySat è un saturimetro di fascia alta. Dotato di un display OLED a colori ad alta definizione, garantisce una facile lettura e …
Aggiungi al Comparatore
accessori

Custodia, Laccio

batteria

2 x AAA

display

OLED

funzioni

Bluetooth, Invio dati via mail, Memoria

integrazioni

App Smartphone, Training Peaks

220,14€ 339,25€
Giu 22, 2022 06:03
× Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on Amazon.com (Amazon.in, Amazon.co.uk, Amazon.de, etc) at the time of purchase will apply to the purchase of this product.
1 new from 220,14€

Questo saturimetro è il prodotto consumer che più si avvicina alle misurazioni professionali medicali. La ricchezza di dati raccolti, la precisione, l’integrazione via App con Bluetooth e l’ottimo schermo OLED convinceranno chi si allena agonisticamente e ha bisogno di rilevazioni continue a non farsi spaventare dal prezzo e ad acquistarlo.

Miglior saturimetro per rapporto qualità-prezzo

  • Prodotto
  • Scheda Tecnica
  • Video
  • Offerte

Beurer PO 80

84.99 -44%
Beurer PO 80 – Pulsossimetro, Batteria Litio
Aggiungi al Comparatore
accessori

Caricabatterie, Cavo USB, Cinturino, Custodia

batteria

Litio

display

XXL

funzioni

Memoria, Registrazione continua, Valori di soglia

integrazioni

PC

84,99€ 150,99€
Giu 30, 2022 09:32
× Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on Amazon.com (Amazon.in, Amazon.co.uk, Amazon.de, etc) at the time of purchase will apply to the purchase of this product.
15 new from 84,99€

Il Beurer PO-80 è un saturimetro pressoché perfetto, in grado di fornire dati utili e di essere utilizzato da tutta la famiglia. Nonostante l’alto profilo del display e delle misure effettuate, potete trovarlo spesso in offerta a prezzi contenuti.

Miglior saturimetro economico

  • Prodotto
  • Scheda Tecnica
  • Video
  • Offerte

WanNing ning123

20.13
Leggi di più –> Il miglior saturimetro Il WanNing ning123 è un saturimetro di fascia economica.
Aggiungi al Comparatore
accessori

n.d.

batteria

2 x AAA

display

OLED

funzioni

Batteria scarica, Spegnimento automatico

integrazioni

n.d.

20,13€
Mag 9, 2022 08:35
× Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on Amazon.com (Amazon.in, Amazon.co.uk, Amazon.de, etc) at the time of purchase will apply to the purchase of this product.
1 new from 20,13€

Questo pulsossimetro da dito cinese è un’ottima soluzione per chi vuole misurazioni rapide e di facile lettura. Chiaramente, non potete aspettarvi quanti dati o funzioni avanzate.

Miglior saturimetro per uso pediatrico

Gima 34265 Oxy-5

amazon.it Amazon.it 16,97€
9 new from 16,97€
VEDI OFFERTA
L'ultimo aggiornamento di prezzo di Amazon è stato:

L’OXY-5 è uno dei pulsossimetri per uso pediatrico più venduti, grazie alla velocità con cui riesce a ottenere le letture, e al loro ottimo livello di precisione.

Altri Saturimetri

Non sei soddisfatto della nostra selezione? Qui trovi una lista di tutti i saturimetri da noi recensiti!

Guida all’Acquisto

Cos’è un saturimetro e come funziona?

Un saturimetro è uno strumento in grado di rilevare i livelli di ossigeno nel sangue.

Nato come strumento ospedaliero, da qualche anno vengono prodotte delle versioni casalinghe, un ottimo aiuto per un’iniziale autodiagnosi, anche se un’analisi dei gas sanguinei resta più efficace.

Funzionamento di un saturimetro

Questo piccolo apparecchio è dotato di una sorgente luminosa in grado di emettere due tipi di luce: rossa e infrarossa. La prima è assorbita da emoglobina povera di ossigeno, la seconda da quella ricca di ossigeno.

I fasci sono inviati attraverso la pelle e assorbiti da un rilevatore all’altro capo del dispositivo. All’interno è presente un microprocessore che analizza i dati ricevuti, mostrando il valore comprensibile dall’utente sul display.

Il sangue assume un colore rosso più scuro quando libera l’ossigeno, e diventa rosso brillante quando è presente molto ossigeno.

Saturimetro o Pulsossimetro?

Non vi è alcuna differenza tra un saturimetro è un pulsossimetro, sono termini equivalenti per indicare lo stesso strumento. Il primo indica la capacità di calcolare la saturazione, il secondo di monitorare il battito cardiaco. Caratteristiche presenti in ogni saturimetro da dito o pulsossimetro che dir si voglia.

Tipi di Saturimetro

Ci sono varie tipologie di saturimetri, anche se non tutte sono disponibili in commercio, perché adibite ad un solo uso professionale.

  • Da dito: sono ampiamente i più diffusi, anche perché più economici. Comodi da portarsi in giro, sono ideali per una misurazione intermittente.
  • Palmari: sono la versione “premium” della tipologia precedente. In questo caso abbiamo uno schermo portatile al quale risulta collegato un cavo con una sonda, all’interno della quale viene inserito il dito. Può essere usato anche con il piede, utile per chi ha patologie alle gambe.
  • Da polso: si presentano con la stessa struttura di un orologio, e sono utilizzati per un monitoraggio continuo, per questo se ne fa di solito un uso ospedaliero.
  • Da tavolo: gli unici non portatili, anche questi perlopiù utilizzati professionalmente in studi e cliniche.
  • Pediatrici: di dimensioni più contenute, ha lo stesso funzionamento di quello da dito standard.

Perché comprare un saturimetro?

Il saturimetro è uno strumento molto utile per chi, per vari motivi, deve controllare spesso la percentuale di ossigeno nel sangue.

Le categorie di persone interessante a questo strumento sono, paradossalmente, opposte: chi ha problemi respiratori e gli atleti.

Nel primo caso, tenere sempre sotto controllo questo dato aiuta questi soggetti a tranquillizzarsi e a non dover, ogni volta, ricorrere a guardie mediche e pronto soccorso se non necessario.

Nel secondo caso, il monitoraggio dell’ossigenazione del sangue è componente fondamentale durante gli allenamenti agonistici, soprattutto in sport da sforzo (atletica, ciclismo, ecc…); ancor più specifico è il caso degli amanti degli sport da montagna, che hanno necessità di monitorare il dato ad alture diverse.

La presenza sul mercato di prodotti piuttosto precisi anche a poche decine di euro di costo rende la soluzione di acquistare un pulsossimetro da dito molto allettante.

Quanto costa un saturimetro?

La forbice di prezzo di un saturimetro è, al momento, piuttosto ampia: si va dai 20 a oltre i 200 euro.

Tenete presente che non è detto che un prodotto low cost sia poco preciso nelle misurazioni. Tuttavia, è praticamente certo che avrà un numero di funzioni e accessori inferiore, e tenderà a perdere la calibratura in poche settimane. 

Quali sono le migliori marche di saturimetri?

Vi consigliamo di affidarvi a marchi specializzati nella produzione di strumenti e presidi sanitari. Tra i migliori, citiamo BeurerJumper MedicalVitacarryGimaPulox.

Quale saturimetro scegliere?

-45% APRILE Pulsossimetro J500e
VEDI OFFERTA
Kelkoo FarmaciaRocco
CA-MI SRL Pulsossimetro 02 Easy
VEDI OFFERTA
Kelkoo Farmacia Mascia
Rossmax Pulsossimetro da dito SB100
VEDI OFFERTA
Kelkoo Farmaviva
Last update was on: Giu 17, 2022 13:29

Come scegliere il miglior saturimetro per le vostre esigenze? In questa sezione approfondiremo tutte le caratteristiche che dovrai valutare prima di procedere all’acquisto, proponendoti i migliori esempi di mercato per ciascuna categoria.

Sintetizzando molto, per scegliere un pulsossimetro da acquistare dovrai guardare con attenzione i seguenti aspetti:

  • Informazioni: quali dati è in grado di fornire? Con quale accuratezza e per quanto tempo?
  • Display: i dati si leggono bene? Sono ben disposti sullo schermo? E’ necessario cambiare schermata?
  • Funzioni & Accessori: più un saturimetro è evoluto, più presenta funzioni aggiuntive o accessori che ne estendono le possibilità o il confort.
  • Autonomia: che tipo di batterie supporta? Quanto durano? E’ possibile ricaricarle?

Entriamo ora nel dettaglio delle singole caratteristiche.

Informazioni

I dati che vengono raccolti da un saturimetro possono variare a seconda della complessità e del livello del prodotto.

Tutti i modelli, in pratica, misurano la saturazione arteriosa dell’ossigeno, che viene indicata con un valore numero sotto la sigla SpO2.

Le altre informazioni che alcuni modelli potrebbero mostrarvi sono:

  • Curva pletismografica: è la rappresentazione grafica dell’andamento della pulsazione cardiaca
  • Frequenza cardiaca: l’apparecchio rileva le pulsazioni dal dito. Anche se non è la sua funzione principale, il saturimetro è comunque in grado di fornire dati precisi e affidabili a riguardo.

Altri dati sono disponibili sui modelli più avanzati, quasi assimilabili a strumentazione medica professionale.

Display

Più un display è chiaro e leggibile, più è semplice, per chiunque, seguirne le misurazioni e il funzionamento.

Si pensi, ad esempio, soprattutto alle persone anziane, a chi non abbia particolare dimestichezza con i dispostivi digitali, a chi sia inesperto di medicina oppure a chi abbia problemi di vista: tutte categorie che necessitano di una certa chiarezza sia in termini di risoluzione dello schermo che di scelte grafiche nella creazione dell’interfaccia da parte del produttore.

Ecco alcuni fattori che contribuiscono a migliorare la leggibilità del display di un pulsossimetro.

  • Dimensioni e risoluzione
  • Colori: un display a colori garantisce il massimo della chiarezza e della leggibilità. I saturimetri che non sono dotati di display LCD non includono uno schermo a colori, ma prevedono solo uno sfondo su cui appaiono caratteri in colore a contrasto
  • Rotazione dello schermo: utile per chi preferisce l’allineamento verticale a quello orizzontale
  • Livelli di illuminazione: i modelli più costosi prevedono la possibilità di variare la luminosità, su tre o più intensità.

Funzioni & Accessori

Un buon pacchetto di funzioni rende il prodotto più versatile e pratico da usare.

  • Funzione memoria: è essenziale per abilitare il tracciamento dei valori per un periodo temporale. I modelli più economici non hanno questa funzione, quindi sarete costretti a misure spot.
  • Impostazione valori: è possibile impostare dei valori limite, sia minimi che massimi, a discrezione da ogni utente, in modo che un apposito allarme segnali quando questi non vengono rispettati
  • Registrazione continua: la possibilità di ottenere fino ad un massimo di 24 ore di registrazione dei dati senza interruzione
  • Confronto dei dati: alcuni apparecchi sono in grado salvare in memoria più registrazioni di uno stesso utente e di utenti diversi, ricavando delle statistiche da un’analisi dei risultati a ritroso
  • Arresto automatico: alcuni apparecchi si spengono da soli dopo un paio di minuti di inutilizzo in modo da evitare di consumare inutilmente la batteria o le pile
  • Connessione al PC: alcuni modelli includono un cavo con cui è possibile collegare l’apparecchio medico al proprio computer e scaricarvi i dati delle varie registrazioni effettuate. Questi modelli includono sempre anche un software specifico per la rappresentazione e la valutazione dettagliate della saturazione arteriosa di ossigeno e della frequenza cardiaca
  • Bluetooth: caratteristica presente solo nei saturimetri di fascia altissima, consente di connettere il dispositivo con uno smartphone e di scaricare i dati.

Per quanto riguarda gli accessori, invece, ecco un elenco di quanto potreste trovare nella confezione del vostro saturimetro.

  • Caricabatterie: immancabile nei prodotti che prevedono una batteria interna ricaricabile tramite cavo;
  • Laccetto: alcuni modelli prevedono questo cordoncino che si incastra in uno dei lati del saturimetro e permettono di metterlo al collo, appenderlo ad un gancio oppure trovarlo facilmente in borsa
  • Borsetta/custodia
  • Cavo USB

Autonomia

I saturimetri d’uso domestico più diffusi rientrano in due grandi tipologie: i modelli alimentati con pile sostituibili e i modelli con batteria interna ricaricabile tramite un classico cavo collegato alla presa della corrente elettrica. In linea generale, la seconda famiglia è quella da preferire.

Come usare un saturimetro?

Scegliere un ottimo pulsossimetro da dito è importante, ma altrettanto lo è usarlo come si deve.

Ecco alcuni consigli pratici che vi torneranno utili, dopo l’acquisto!

Come prendere una lettura

  • Accensione: accendere il saturimetro premendo saldamente l’apposito pulsante. Lo schermo dovrebbe illuminarsi quasi istantaneamente
  • Posizionamento: posiziona il sensore su un dito qualsiasi, con lo schermo del sensore sopra l’unghia. Non usare il pollice perché le letture sono meno affidabili delle altre dita
  • Attesa: attendere immobili mentre il pulsossimetro acquisisce il segnale. Questa operazione potrebbe richiedere 10 o più secondi, a seconda del dispositivo e delle condizioni. Un movimento eccessivo durante la misurazione può ridurre la precisione del risultato o può causare un messaggio di errore
  • Lettura: guarda il display per vedere la frequenza cardiaca, solitamente indicata con un cuore o una luce pulsante. La percentuale di saturazione di ossigeno è in genere indicata dal simbolo “SpO2”. Molti dispositivi hanno anche un tono di impulso che emette un segnale acustico in tempo con la frequenza cardiaca

Note: non dovreste tenere smalto sulle dita che utilizzate per la misurazione. E’ stato inoltre accertato che carnagioni più scure potrebbero influenzare la misurazione.

Manutenzione & Pulizia

Per mantenere in piena efficienza l’apparecchio, sono sufficienti alcuni piccoli accorgimenti.

È di fondamentale importanza pulire regolarmente la superficie del saturimetro prima che venga utilizzato nella diagnosi. Come qualsiasi strumento elettronico, tenetelo lontano da fonti di calore e freddo estremo, oltre che dall’umidità.

Rimuovete le batterie se prevedete di non utilizzare il dispositivo per un lungo periodo di tempo. Sostituitele quando l’apposito segnalatore di scarica è acceso.

Quando iniziare a preoccuparsi

La sigla SpO2 (saturazione dell’ossigeno per pulsossimetria) ti fornirà un valore che ti consigliamo di annotarti, in modo da poter tener traccia delle tue performance. Non dimenticare di annotare anche la data.

  • SpO2% > 95% valore normale
  • SpO2% tra 91% e 94% valore potenzialmente accettabile ma da tenere costantemente sotto controllo.
  • SpO2% inferiore 91% recarsi da un medico per un controllo più approfondito, molto probabilmente un segnale allarmante che ci indica che qualcosa nei nostri polmoni non sta funzionando

webpointzero.com
Logo
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0