I migliori film classici di Natale

Il Natale è un momento magico anche per il mondo del Cinema, che sfodera i suoi migliori blockbuster in sala, e che sfrutta il tema per proporre alcune pellicole memorabili. Ci sono infatti una serie di titoli che vengono ritrasmessi in Televisione, sempre con grande successo, durante questo periodo. I film che vengono solitamente catalogati come “natalizi” hanno come tratto comune l’ambientazione, mentre possono variare nel genere.

Ci sono film d’avventura, commedie romantiche, cinepanettoni, e sono tutti considerati dei classici film di Natale. Diverso il discorso per i cartoni animati Disney che, pur non essendo ambientati a Natale e sotto la neve, sono tra i film più visti tra dicembre e gennaio.

In questo post ne passeremo in rassegna un bel po’, quindi se siete a corto d’idee, continuate a leggerci sotto!

CLASSICI DI NATALE

La vita è meravigliosa (1946) – Probabilmente il capostipite del genere, il capolavoro di Frank Capra resta una delle pietre miliari della storia del cinema, e la figura di George Bailey, interpretato da uno straordinario James Stewart, che corre per la strada innevata urlando “Buon Natale!” ad ogni passante è semplicemente un’icona del Novecento. Il riscatto dell’uomo comune e dei buoni sentimenti, condensati in due ore. Potete acquistarlo qui.

Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato (1971) – Tratto da un romanzo di Roald Dahl, è un film con le caratteristiche della favola nera, soltanto smussata dall’ironia, dai colori sgargianti della pellicola, e dal lieto fine. Gene Wilder passa alla storia con il ruolo del più famoso cioccolataio del mondo, e la sua immagine viene tuttora saccheggiata nei generatori di meme più divertenti. Il remake di Tim Burton e Johnny Depp è forse più aderente al libro, ma non ha la stessa magia e “classicità” natalizia. Potete acquistarlo qui.

Vacanze di Natale (1983) – Questo titolo è un po’ una summa della commedia italiana anni ’80, sia come interpreti (Calà, De Sica, Amendola) che come costruzione della storia (classico film a episodi). Nato come una specie di spin off dei vari Sapore di Mare, si è trasformato in un piccolo cult, il web è pieno di citazioni tratte da questo film. Molti lo indicano come il capostipite dei “cinepanettoni”, per la presenza dei Vanzina e De Sica, ma i tratti comuni finiscono lì, visto che i successivi film della “ditta” manifesteranno un evidente degrado qualitativo. “Vacanze di Natale” Potete acquistarlo qui.

Una poltrona per due (1983) – Doveva essere “soltanto” un classico della comicità americana alla “Saturday Night Show” anni Ottanta (John Landis alla regia, Dan Aykroyd e Eddie Murphy chiamato a sostituire lo scomparso John Belushi), addirittura uscì in sala d’estate, ma l’ambientazione natalizia lo hanno trasformato, negli anni, nel film più trasmesso dai canali Mediaset nel giorno della Vigilia di Natale. In “Una poltrona per due” c’è tutto: la simpatia travolgente dei due protagonisti, la sensualità di Jamie Lee Curtis, una comicità politicamente scorretta, il confronto tra il ricco e il povero, un briciolo di analisi sociologica. Potete acquistarlo qui.

S.O.S. Fantasmi (1988) – Frank Cross è il cinico proprietario di una rete televisiva. In occasione delle feste di fine anno fa allestire una trasmissione tratta dal Racconto di Natale di Dickens. Durante la lavorazione Frank riceve la visita dei fantasmi del suo passato di povertà e del suo prossimo futuro di morte. Frank, sconvolto, si ravvede e lancia dalle telecamere un messaggio di pace e speranza. Meravigliosa pellicola con Bill Murray in un rifacimento moderno del classico Scrooge. Potete acquistarlo qui.

Mamma ho perso l’aereo (1990) – Dimenticato dalla sua famiglia, partita in tutta fretta per le vacanze di Natale, Kevin McAllister si dedica ad addobbare la casa per le feste. Quando due inetti ladruncoli tenteranno di entrare, Kevin darà loro il benvenuto con una serie infinita di incredibili trappole. Il film che ha segnato la carriera (e la vita) del giovane Macaulay Culkin è un insieme di trovate assai godibili per tutta la famiglia. Bravissimi anche Joe Pesci e Daniel Stern. Potete acquistarlo qui.

Nightmare Before Christmas (1993) – Jack Skeletron, capo del villaggio di Halloween, è insoddisfatto della routine della festa dei mostri. Perdendosi nel bosco, approda al villaggio del Natale: affascinato dall’atmosfera decide di rapire Babbo Natale e di organizzare, con i propri mostruosi compagni, la prossima produzione e distribuzione i doni natalizi. Ideato e prodotto da Tim Burton, il film è realizzato in stop-motion, cioè usando dei pupazzi mossi a mano dagli animatori di fotogramma in fotogramma. Potete acquistarlo qui.

Miracolo nella 34° strada (1994) – Basato sul famoso film del 1947, racconta di una bambina di sei anni, Susan Walker, che nutre dei dubbi su uno dei più duraturi miracoli dell’infanzia, quello riguardante Babbo Natale. Dopo l’incontro ai grandi magazzini con uno speciale Babbo Natale convinto di essere quello reale, Susan riceve il dono più prezioso, qualcosa in cui credere. Potete acquistarlo qui.

Una promessa è una promessa (1996) – Alla vigilia del Natale, un uomo d’affari sommerso dal lavoro non trova il tempo per dedicarsi alla famiglia e per cercare nei negozi Turbo Man, pupazzo meccanico che fa letteralmente impazzire i ragazzini e che aveva promesso al figlio. Inizia una lotta contro il tempo che porterà l’uomo ad affrontare situazioni incredibili. Uno dei più riusciti ruoli comici per Arnold Schwarzenegger, in un film che affronta una questione reale, ovvero trovare il regalo desiderato per i propri figli. Potete acquistarlo qui.

Family Man (2000) – Jack possiede tutto ciò che si può chiedere dalla vita: un buon lavoro, una bella casa, una ragazza, la macchina sportiva…Un giorno, come in un sogno, si risveglia in una casa che non è la sua, accanto ad una donna che sembra conoscere, un bambino che piange, e una ragazzina di sei anni che lo chiama papà. E’ più importante il successo o l’amore? La felicità può derivare dalla ricchezza? Ce lo racconta Nicholas Cage in questo classico film “a bivi”. Potete acquistarlo qui.

Il Grinch (2000) – Il Grinch è un personaggio di fantasia creato negli Anni Cinquanta, e in questo film diretto da Ron Howard e interpretato da Jim Carrey lo vediamo all’opera in quel che gli riesce meglio, il suo unico scopo: cercare di rovinare il Natale degli altri. Potete acquistarlo qui.

Love Actually (2003) – I migliori attori britannici (Hugh Grant, Colin Firth, Emma Thompson, Liam Neeson…) impegnati in questo film corale ad episodi che parla, semplicemente, di amore. Quale sentimento migliore per il periodo natalizio? Tutti i personaggi sono, in qualche modo, legati tra loro, tutti cercano, in qualche modo, l’amore sotto l’albero. Potete acquistarlo qui.

Polar Express (2004) – Il soggetto di questo film è tratto dall’omonimo libro illustrato per ragazzi. L’originalità della pellicola sta nel fatto di essere stata girata con la formula della motion capture, ovvero animazione digitalizzata in 3D ma con l’ausilio di attori in carne ed ossa, con Tom Hanks protagonista di una performance abbastanza inusuale che lo vede interpretare più parti. Potete acquistarlo qui.

La neve nel cuore (2005) – Prima di sposarsi, Everett Stone decide che è ora di presentare la sua adoratissima fidanzata Julie alla famiglia, e quale migliore occasione delle vacanze di Natale? Purtroppo Julie non desta simpatia nella famiglia Stone: pensano sia troppo rigida e assolutamente non adatta a Everett. Divertente commedia sentimentale con protagonisti in forma. Potete acquistarlo qui.

L’amore non va in vacanza (2006) – Amanda e Iris vivono ai capi opposti del mondo, ma hanno una cosa in comune: la voglia di fuggire dall’amore e dai suoi inganni. Tramite un annuncio on-line per lo scambio di case, entrano in contatto e decidono di passare le vacanze di Natale ognuna nella casa dell’altra. Ottima commedia degli equivoci apparentemente non troppo natalizia, ma molto godibile. Potete acquistarlo qui.

Vuoi ricevere i nuovi post via mail?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.

Tags: