Il miglior cioccolato fondente del 2019

miglior ciocciolato fondenteIl cioccolato fondente è uno dei prodotti di punta dell’industria dolciaria italiana (e non solo). I motivi sono semplici, unisce il gusto del cacao con delle proprietà nutritive e un apporto calorico importante ma non troppo contrario ai diktat dei nutrizionisti contemporanei.

In questa guida passiamo in rassegna quello a cui dovete badare quando decidete di acquistare del cioccolato fondente. Vi presentiamo inoltre una carrellata dei migliori prodotti di mercato, con le rispettive caratteristiche.

Cioccolato Fondente: le caratteristiche

Prodotto per la prima volta nella storia nel 1879 a Berna da Rodolphe Lindt, il cioccolato fondente ha delle caratteristiche ben specifiche che dovrete verificare nel prodotto che acquistate. Pensate che nel nostro Paese, dal 2003, la sua produzione è regolata da una legge specifica.

In generale, il cioccolato fondente si segnala per la presenza dei seguenti ingredienti:

  • cacao magro
  • cacao in polvere
  • granelli di cacao
  • burro di cacao
  • saccarosio (zucchero)

Esistono delle percentuali minime che devono essere presenti per poter dire di essere in presenza di cioccolato fondente: 43% di cacao, 28% di burro di cacao.

Sopra questa percentuale si parla di cioccolato extra fondente, mentre il cioccolato che presenta una percentuale di pasta di cacao dall’85% al 90% viene classificato come extra amaro.

Il cioccolato fondente puro, inoltre, non deve contenere ulteriori grassi vegetali e la percentuale di tali grassi è ammessa, in ogni caso, fino ad un massimo 5% del peso del prodotto.

Quali sono i benefici del cioccolato fondente?

Ce ne sono molti, e non sono una misera giustificazione per mangiare della cioccolata. Sembra proprio che mangiare un quadratino di cioccolato fondente al giorno, tolga il medico di torno!

Il Cioccolato fondente:

  • Fa bene al cervello
  • Aiuta a dimagrire (!), combattendo il colesterolo e abbassando la pressione
  • Migliora la circolazione
  • E’ un rimedio per la tosse
  • Migliora la memoria
  • E’ un alleato per il cuore
  • Aiuta ad affrontare l’ipertensione
  • E’ più amato del sesso (dalle donne)
  • Combatte l’insonnia
  • E’ un antistress naturale

Quali sono i valori nutrizionali del cioccolato fondente?

Come per tutte le cose, anche per il cioccolato fondente vale il detto “a piccole dosi”. Esagerare nel mangiare questo prodotto può essere nocivo nella misura in cui può esserlo qualsiasi dolciume.

Nonostante l’attenzione sugli ingredienti, il cioccolato fondente è comunque un prodotto calorico.

I rischi del cioccolato fondente

Come accennato nel precedente paragrafo, il cioccolato fondente deve comunque essere consumato in modo corretto e senza esagerazioni, in particolare dalle seguenti categorie di persone:

  • Donne in gravidanza
  • Persone che soffrono di emicrania
  • Chi è soffre di calcoli renali
  • Persone con patologie particolari

Per chi esagera veramente tanto, c’è anche il rischio dell’avvelenamento.

L’avvelenamento da cioccolato, noto anche come avvelenamento da teobromina è una reazione dell’organismo a una dose eccessiva dell’alcaloide teobromina, presente nel cioccolato, ma anche in altri alimenti, come tè, bibite e nei frutti dell’açaí. In questi alimenti, come nel cioccolato fondente, la quantità è ridotta, così da essere sicuri per gli esseri umani, che non devono però abusarne, soprattutto le persone anziane.

Quale cioccolato fondente scegliere?

Last update was on: Nov 8, 2019 16:50

Come scegliere il migliore cioccolato fondente? In questa sezione approfondiremo tutte le caratteristiche che dovrai valutare prima di procedere all’acquisto, proponendoti i migliori esempi di mercato per ciascuna categoria.

Sintetizzando molto, per scegliere un cioccolato fondente da acquistare dovrai guardare con attenzione i seguenti aspetti:

  • Presentazione: come appare? Come sono la forma e il colore?
  • Rumore: che suono emette, quando lo rompete?
  • Aroma: quale percepite?
  • Gusto: che sapore ha? che consistenza ha?

Entriamo ora nel dettaglio delle singole caratteristiche.

Presentazione

Un buon cioccolato fondente deve avere la superficie lucida, la grana fine, una forma perfetta o quasi. Striature, macchie, bolle d’aria, opacità e granuli indicano errori in fase di lavorazione o conservazione.

Il colore ideale per identificare questa tipologia di cioccolato è un mogano-cannella carico e brillante, tonalità più chiare invece sono tipiche dei cioccolati al latte.

Rumore

Altra controprova della buona qualità di un cioccolato fondente è quella che si ottiene spezzando la tavoletta. Se il suono che segue alla rottura è uno “snap” secco e limpido, potete stare tranquilli.

Aroma

Nel caso del cioccolato fondente il primo aroma ad essere percepito, intenso ma non estremo, è quello del cacao. Occhio, però: se troppo forte o acido può indicare una tostatura eccessiva.

Gusto

Chiaramente, passando all’assaggio vero e proprio, si attiva il senso più complesso e importante. Per avere un riscontro più veritiero, bisogna attendere che il cioccolato si sciolga in bocca, astenendosi dal masticare subito. Un buon prodotto dovrebbe fondersi rapidamente e in modo uniforme, senza lasciare sensazioni grasse, unte o collose.

La consistenza della pasta dev’essere fine, setosa, senza granuli e non sabbiosa.

Indice di buon cioccolato è poi l’equilibrio tra dolce e amaro: non è detto che un cioccolato fondente sia per forza molto amaro.

Ultimo criterio da tenere a mente: la persistenza. Per quanto tempo l’aroma e le sensazioni piacevoli lasciate dal cioccolato rimangono nel palato? se persistono per almeno 10 minuti significa che vi trovate di fronte a un prodotto valido.

Il miglior cioccolato fondente del 2019

Abbiamo pre-selezionato le principali etichette di cioccolato fondente presenti sul mercato italiano, di cui indicheremo gli ingredienti e i più importanti valori nutrizionali (riferiti ad una porzione di 100 grammi).

Nero fondente 70% (Perugina)

Ingredienti: pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, emulsionante lecitine di girasole, aroma naturale di vaniglia. Cacao: 70% minimo. Può contenere latte e frutta a guscio.
  • Calorie: 542 kCal
  • Grassi: 39 g
  • Carboidrati (zuccheri): 32 g (28 g)
  • Fibre: 13 g
  • Proteine: 8,4 g

Fondentenero (Novi)

Ingredienti: pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, cacao magro, aroma naturale. Può contenere tracce di latte, nocciole e lecitina di soia.

  • Calorie: 591 kCal
  • Grassi: 45,9 g
  • Carboidrati (zuccheri): 32,3 g (27 g)
  • Fibre: n.d.
  • Proteine: 8 g
12,99 1 new from 12,99€
disponibile
Fondentenero Ripieno Novi

Fondente Lindt Excellence 70%

Cacao:70% minimo.

Ingredienti: pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, vaniglia.

Può contenere frutta a gusciolattesoia semi di sesamo.

  • Calorie: 566 kCal
  • Grassi: 41 g
  • Carboidrati (zuccheri): 34g (29 g)
  • Fibre: n.d.
  • Proteine: 9,5 g

Cioccolato fondente – Nestlè

Ingredienti: zucchero, pasta di cacao, burro di cacao, emulsionanti (lecitine di girasole, poliricinoleato di poliglicerolo), aromi. Cacao: 43% minimo. Può contenere tracce di latte e frutta a guscio.

  • Calorie: 498 kCal
  • Grassi: 26 g
  • Carboidrati (zuccheri): 56 g (54 g)
  • Fibre: 7,9 g
  • Proteine: 5 g

Fondente Extra – Ritter sport

Ingredienti: pasta di cacao (di cui 40% cacao pregiato), zucchero, burro di cacao, burro anidro, estratto di vaniglia Bourbon. Cioccolato fondente extra fine. Cacao: 73% minimo.

  • Calorie: 603 kCal
  • Grassi: 49 g
  • Carboidrati (zuccheri): 25 g (23 g)
  • Fibre: n.d.
  • Proteine: 8,7 g

Cuor di Cacao 75% (Venchi)

Ingredienti: Cacao in polvere, Burro di cacao, Massa di cacao, Zucchero, Emulsionante: lecitina di SOIA, Aroma vaniglia naturale. Cacao: 75% MIN. Può contenere tracce di frutta a guscio e latte.

  • Calorie: 573 kCal
  • Grassi: 45 g
  • Carboidrati (zuccheri): 26,5 g (21,2 g)
  • Proteine: 9,1 g

Extrafondente con fave di cacao biologico (Alce nero)

Ingredienti: Pasta di cacao*, zucchero di canna* (17%), burro di cacao*, granella di fave di cacao tostate* (10%), baccelli di vaniglia*. *Biologico. Cacao 80%min.

  • Calorie: 449 kCal
  • Grassi: 15 g
  • Carboidrati (zuccheri): 66,6 g (19 g)
  • Fibre: 6,2 g
  • Proteine: 7,7 g

Fondente extra 70% (Baratti & Milano)

Ingredienti: Pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, cacao magro, aroma naturale. Cacao: 70% minimo. Può contenere tracce di lattenocciole e soia.

  • Calorie: 591 kCal
  • Grassi: 45,9 g
  • Carboidrati (zuccheri): 32,3 g (27 g)
  • Proteine: 8 g

Come conservare il cioccolato fondente?

Il cioccolato fondente mantiene intatte per diversi mesi le sue caratteristiche. Per mantenerlo inalterato è bene conservarlo in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di luce e di calore. E’ inoltre importante cercare di conservarlo all’interno della confezione originale, in alternativa può essere avvolto in alluminio e pellicola trasparente.

Una conservazione non adeguata, soprattutto in relazione alla temperatura, può portare ai seguenti effetti:

  • Effetti visivi sulla superficie della tavoletta: patina biancastra (burro di cacao) o particelle di zucchero che emergono rendendo la tavoletta non più liscia o omogenea
  • Macchie di aspetto oleoso, soprattutto nel caso di tavolette ripiene esposte a fonti di calore