Le migliori action camera del 2018

  • MIGLIORI ACTION CAM
  • Prodotto
  • MIGLIORI OFFERTE
  • VOTO FINALE
  • Qualità di registrazione
  • App & Funzioni
  • Costruzione
  • Controlli
  • Connettività
  • Batteria
  • Sensore
  • Display
  • Filmati

Quale Action Cam scegliere

Da qualche anno le action camera sono diventate uno dei segmenti più floridi del mercato tecnologico. Merito della continua e crescente richiesta di prodotti in grado di eseguire riprese in movimento di qualità, e di un progresso tecnologico che va incontro all’esigenza di dispositivi sempre più piccoli, comodi e resistenti.

Come scegliere la migliore action cam per le vostre esigenze? In questa guida approfondiremo tutte le caratteristiche che dovrete valutare prima di procedere all’acquisto, proponendovi i migliori esempi di mercato per ciascuna categoria.

Sintetizzando molto, per scegliere la action cam da acquistare dovrete guardare con attenzione i seguenti aspetti:

  • Forma e Costruzione: la forma della action cam influisce pesantemente sulle modalità d’interazione con il dispositivo, mentre la robustezza le permette di resistere bene agli urti e agli elementi.
  • Risoluzione/framerate: Sapere a che risoluzione registra la videocamera è importante, ma non è sufficiente. Si dovrà conoscere anche la velocità di registrazione in framerate senza dimenticare il bitrate, ovvero la dimensione in MB al secondo.
  • Qualità di ripresa: una volta che sappiamo la risoluzione massima (Full HD, 2K, 4K, ecc…) possiamo dedurre la qualità del flusso video
  • Funzioni e Accessori: ogni action camera ha funzionalità diverse e quindi possono essere più o meno adatte al vostro scopo, lo stesso dicasi per i supporti con cui agganciarla a biciclette, pali, oppure ad altri device.
  • App per smartphone: le action cam sono piccole e non potete gestire tutto con comodità senza usare le opportune applicazioni.
  • Prezzo: il budget è in realtà il primo parametro di cui tenere conto, perché anche poche decine di euro possono fare la differenza tra un prodotto low-cost e una buona fascia media.

Entriamo ora nel dettaglio delle singole caratteristiche.

Qualità di ripresa

Le variazioni nel budget d’acquisto incidono principalmente sulla qualità dei video che la action cam è in grado di fare. Oltre alla risoluzione e al frame rate, già citati, dovrete tenere conto delle ottiche e dell’eventuale stabilizzazione dell’immagine che la action cam è in grado di apportare durante le riprese.

Risoluzione

La qualità delle immagini è solitamente data da tre componenti: sensore, obiettivo e processore d’immagini. È il primo che stabilisce la risoluzione, cioè il numero di pixel che contiene ogni singolo fotogramma dei video registrati con il dispositivo.

Per sintetizzare le prestazioni sono stati pensati diversi standard, che riportiamo:

  • HD – la risoluzione più bassa che puoi trovare su una action cam moderna è la HD, che equivale a 1280×720 pixel. Solitamente viene utilizzata per i video slow-motion, quelli al rallentatore o con effetti moviola. Lo standard HD è oramai vecchio, quindi non vi consigliamo l’acquisto di action cam che abbiano questa risoluzione massima.
  • Full HD – il più diffuso oggi in commercio è lo standard Full HD, equivalente ad una risoluzione di 1920×1080 pixel. Occhio però: il Full HD non equivale sempre ad un’ottima qualità video, ma è una buona base di partenza perché quasi tutti i TV o i monitor per PC ormai si spingono fino a questa risoluzione.
  • 2K Quad HD – il 2K è una risoluzione ibrida fra il Full HD e l’Ultra HD, e viene definito Quad HD perché contiene quattro volte i pixel presenti sulla HD standard (2560×1440 pixel). Sulle action cam puoi trovare anche la risoluzione 2,7K, leggermente più definita ma non utilizzata spesso sui monitor. Puoi sfruttare questa risoluzione per eseguire “crop” (ritagli) delle immagini per poi riprodurre i video su TV Full HD o monitor 2K tradizionali senza perdita di qualità.
  • 4K Ultra HD – questo è l’attuale top di gamma, quello per sfruttare al massimo una TV 4K, la risoluzione massima supportata dalle action cam di fascia più alta è la 4K Ultra HD, che corrisponde a 3840×2160 pixel. Occhio alle action cam low cost che vantano il supporto della risoluzione 4K, perché spesso i fotogrammi vengono interpolati (lavorati via software dalle risoluzioni più basse), o il supporto della risoluzione è garantito solo con frame rate bassi.

Frame rate

Dato il principale utilizzo delle action cam, ovvero le riprese in movimento (sport o avventura, ad esempio), un framerate quanto più elevato garantisce maggiore fluidità nella ripresa della telecamera. Il valore minimo per avere un filmato “normale” è attestato sui 30 fps (fotogrammi per secondo), tenete presente che oramai per molti produttori lo standard si è spostato ai 48 fps, mentre i prodotti del segmento alto arrivano anche a framerate di 120 fps, con i quali è possibile impostare l’effetto slow-motion. In molti casi le combinazioni risoluzione/fps sono predefinite dal produttore, non tutte le action cam offrono la possibilità di selezionare impostazioni diverse.

Ottiche

Quando si parla di prestazioni ottiche di una action cam, non ci si riferisce esclusivamente al sensore CMOS; fate attenzione se è presente lo zoom e qual è l’angolo visuale offerto dal gruppo ottico, di norma un grandangolo di 180 gradi, ma ci sono anche modelli con un campo di visione a 360° che consentono di eseguire, per l’appunto, video a 360°. Queste action cam utilizzano tipicamente due o più fotocamere, unendo via software i risultati per ottenere video la cui inquadratura può essere modificata in tempo reale durante la riproduzione.

Stabilizzazione

La tecnologia di stabilizzazione è necessaria se si vogliono ottenere dei video godibili anche nelle condizioni di ripresa più avverse (per esempio in bici, in auto, scalando una montagna, ecc…). Esistono due tecniche, la stabilizzazione ottica (OIS) e la stabilizzazione elettronica (EIS). La prima avviene via hardware, con un modulo integrato nell’obiettivo che si sposta fisicamente per rispondere alle asperità del terreno; la seconda invece avviene via software, attraverso l’analisi dei dati raccolti dai vari sensori che consentono di aggiustare dinamicamente l’immagine registrata. Quella ottica è nettamente superiore, ma è presente solo sui modelli di fascia alta.

Forma e costruzione

La forma di una action cam influisce sia sul gusto estetico personale, sia sull’effettiva modalità di utilizzo del dispositivo. La forma più diffusa è quella squadrata, un piccolo parallelepipedo di lato normalmente non superiore ai 5 cm e profondo non più di 3, adatto a venire posizionato sul lato frontale del corpo, di un elmetto o di un manubrio.

GoPro Hero6 Black primo pianoEsistono anche modelli cosiddetti “bullet”, la cui forma cilindrica, allungata, reca l’obiettivo in punta. Anche in questo caso la lunghezza raramente supera i 6 cm e il diametro i 2 cm: questo è un tipo di action cam più adatta ad essere alloggiata sui lati sia del proprio corpo, sia del proprio veicolo.

action camera a forma di proiettileDisplay

E’ molto comodo avere un display integrato nel corpo della macchina, vi consente di mettere a fuoco e preparare l’inquadratura in presa diretta, senza dover sempre ricorrere allo smartphone. Ovviamente si tratta di schermi non più grandi di due pollici, ancora meglio se dotati di touchscreen.

Indice di Protezione (IP)

Le action cam sono dispositivi che, per loro natura, sono soggette a sollecitazioni, urti, cadute e contatti con gli elementi (acqua, polveri, terra, ecc…). Per scegliere la action camera migliore per le vostre esigenze ricordatevi quindi di valutare anche qual è l’Indice di Protezione della stessa.

Nelle seguenti tabelle potete osservare a cosa corrispondono i differenti indici di protezione.

Il grado IP è indicato con due cifre caratteristiche più eventuali due lettere addizionali.

La prima cifra indica il grado di protezione contro la penetrazione di corpi solidi estranei.

IP Significato
0 nessuna protezione
1 protetto contro corpi solidi superiori a 50 mm di diametro
2 protetto contro corpi solidi superiori a 12 mm di diametro
3 protetto contro corpi solidi superiori a 2,5 mm di diametro
4 protetto contro corpi solidi superiori a 1 mm di diametro
5 protetto contro le polveri (nessun deposito nocivo)
6 totalmente protetto contro le polveri

La seconda cifra indica il grado di protezione contro la penetrazione di liquidi, ovvero quanto è impermeabile.

IP Significato
0 nessuna protezione
1 protetto contro le cadute verticali di gocce d’acqua
2 protetto contro le cadute di gocce d’acqua o pioggia fino a 15° dalla verticale
3 protetto contro le cadute di gocce d’acqua o pioggia fino a 60° dalla verticale
4 protetto contro gli spruzzi d’acqua da tutte le direzioni
5 protetto contro i getti d’acqua
6 protetto contro i getti d’acqua potenti
7 protetto contro gli effetti delle immersioni temporanee
8 protetto contro gli effetti delle immersioni continue

La lettera aggiuntiva indica il grado di protezione contro l’accesso a parti pericolose.

IP Significato
A protetto contro l’accesso con la mano
B protetto contro l’accesso il dito
C protetto contro l’accesso con attrezzo
D protetto contro l’accesso con filo

La lettera supplementare fornisce informazioni relative alla protezione del materiale.

IP Significato
H adatto per apparecchiatura ad alta tensione
M provato contro gli effetti dannosi dovuti all’ingresso d’acqua quando le parti mobili dell’apparecchiatura sono in moto
S provato contro gli effetti dannosi dovuti all’ingresso d’acqua quando le parti mobili dell’apparecchiatura non sono in moto
W adatto all’uso in condizioni atmosferiche specificate e dotato di misure o procedimenti addizionali

In sintesi, se sulle specifiche di una action camera leggete IP68, significa che essa è totalmente impermeabile e protetta contro le polveri.

Accessori e funzioni

La qualità di una action camera si nota anche dagli accessori e dalle funzioni che mette a disposizione dell’utente.

Ad esempio, sebbene nascano come videocamere, questo non vuol dire che non possano scattare anche fotografie. È chiaro che la resa di queste ultime non sarà ottimale, tuttavia alcune action cam possono produrre scatti da 12, 16 o anche 20 MP.

Supporti

Una action cam senza supporti è inutile, visto che non potete agganciarla a nulla.

La dotazione minima normalmente include un supporto per elmetto e uno piano, idoneo all’attacco su barre di metallo. Se la action cam non è impermeabile, nella dotazione di base è compresa una custodia grazie a cui potrete effettuare le riprese subaquee.

Nei modelli di fascia alta si possono aggiungere ulteriori agganci pensati apposta per biciclette e moto, supporti a fascia, per attaccare la videocamera a un braccio, e cavi resistenti, in plastica o acciaio, per il fissaggio.

Controlli

La action camera necessita di controlli per essere gestita prima, durante e dopo le riprese, in questa categoria i modelli si suddividono in due grandi famiglie: quelle con i controlli on board e quelle con i controlli remoti.

On board

Date le dimensioni esigue di questi device, i comandi sono comunque posti sul retro della macchina, unitamente a un display LCD su cui visualizzare i filmati ripresi. Con pochi tasti potete controllare tutto e personalizzare in pre o in post-produzione.

Remoti

Se avete l’esigenza di intervenire durante le riprese, è probabile che abbiate bisogno di una action camera con controllo remoto, che fornisce un display separato, da indossare al polso, permette di rivedere i filmati e controllare le riprese senza fermarsi e smontare la videocamera dal suo supporto, oppure si può collegare a un’applicazione per smartphone o tablet per utilizzare questi dispositivi come pannello di controllo remoto della action cam.

Connettività

Nessuno è un’isola, neanche la vostra action camera. Avere la possibilità di connettersi ad altri dispositivi moltiplica le funzioni a vostra disposizione.

Wireless

Se puntate sul low-cost, difficilmente avrete alcun tipo di connettività wireless. Più salirete nel prezzo, più sarà probabile connettere la videocamera a smartphone o tablet attraverso una connessione Bluetooth o WiFi. Meno necessario il modulo GPS grazie a cui è possibile inserire le informazioni della posizione all’interno dei metadati di foto e video.

Fisica

Parlando di supporti fisici, tutti i modelli in commercio sono dotati di uno slot per schede di memoria micro SD/SDHC, che in alcuni casi costituisce l’unica memoria disponibile per la registrazione.

La dotazione standard prevede una porta USB o micro USB, aggiornata al 3.0 solo nei modelli di fascia alta. Infine, è immancabile un’uscita HDMI o micro HDMI per la connessione della videocamera a schermi esterni.

Microfoni e speaker

L’audio in presa diretta è parte integrante di un filmato in soggettiva, e per questa ragione la stragrande maggioranza delle action cam è dotata di almeno un microfono collocato sul fronte della macchina. I modelli più avanzati sono equipaggiati con due microfoni per una ripresa stereo dei suoni, altri (più raro) offrono la possibilità di collegare un microfono esterno, utile per gestire in maniera più efficiente la parte sonora del video.

Se ti serve iniziare o terminare i video a distanza e non vuoi acquistare un dispositivo per il controllo remoto, ci sono modelli che supportano anche i comandi vocali.

Batteria

Un ultimo fattore da considerare è quello riguardante la durata della batteria, poiché essa incide direttamente sulla durata delle riprese. L’autonomia varia a seconda della capacità della batteria stessa e della qualità delle riprese effettuate. Normalmente, una action cam dovrebbe essere in grado di assicurarvi almeno 90 minuti di riprese al minimo delle impostazioni, mentre i modelli più avanzati possono arrivare a più di due ore e mezza di riprese a bassa risoluzione.

Migliore action cam cinese – Xiaomi Yi 4k Plus

Questa action cam cinese ha performance molto simili alla GoPro HERO5 Black, e può essere un’alternativa da scegliere senza rimpianti.

Leggi la recensione

Acquista su Amazon

Migliore action cam economica – SJCAM SJ5000X

SJCAM SJ5000XLa SJCAM SJ5000X si conferma una delle prime scelte per chi ha budget ridotti e vuole comunque una action cam affidabile.

Leggi la recensione

Acquista su Amazon

Top Categoria GoPro HERO6 Black

GoPro HERO6 Black

La Hero6 Black riesce a migliorare la già ottima Hero5, anche se ad un prezzo decisamente caro. Se riuscite a trovarla scontata, però. è la migliore action-cam del 2018.

Valutazione utenti:
9
Top Qualità 2 GoPro HERO5 Black

GoPro HERO5 Black

A più di un anno di distanza dall'uscita, la GoPro HERO5 Black resta un ottimo prodotto di fascia alta che potete acquistare a prezzi più accessibili.

Valutazione utenti:
8.5
Il Più Venduto 3 Xiaomi Yi 4K Plus

Xiaomi Yi 4K Plus

Questa action cam cinese ha performance molto simili alla GoPro HERO5 Black, e può essere un'alternativa da scegliere senza rimpianti.

Valutazione utenti:
8
279,99€ 339,99€ ACQUISTA
Leggi la recensione
Miglior Prezzo 4 SJCAM SJ5000x

SJCAM SJ5000x

La SJCAM SJ5000X si conferma una delle prime scelte per chi ha budget ridotti e vuole comunque una action cam affidabile.

Valutazione utenti:
7.5
5 Samsung Gear 360 (2017)

Samsung Gear 360 (2017)

La Samsung Gear 360, nella versione 2017, ha decisamente migliorato il design e la comodità, purtroppo a scapito della qualità della ripresa. Si tratta di un prodotto ideale solo per i video curvi, come action-cam "classica" zoppica decisamente.

Valutazione utenti:
7