Traslocare non è mai stato così semplice: merito delle app!

I traslochi possono essere delle autentiche imprese titaniche, soprattutto per la mole di lavoro e le infinite cose di cui occorre ricordarsi. Questa, almeno, era la situazione prima che arrivassero gli Smartphone e le tantissime App dedite a rendere più agevoli le operazioni preliminari del trasloco. Prima di passare ad una rassegna completa delle App in questione, però, è il caso di spendere qualche parola su come trasportare gli scatoloni da una casa all’altra: le applicazioni per Smartphone, infatti, saranno anche utilissime ma non sono ancora in grado di occuparsi fisicamente del trasloco.

La prima soluzione è quella di chiedere ad un amico che sapete avere una macchina spaziosa da contenere tutte le vostre cose, magari facendo avanti e indietro solo qualche volta. Se, purtroppo, avete tutti amici che posseggono una smart, potreste spedire in contrassegno i vostri pacchi presso la nuova abitazione, attraverso uno dei tanti servizi online che consentono questa utilissima operazione dato che è previsto anche il ritiro a casa, senza dover portare i pacchi in qualche centro spedizioni.

Una volta risolto il problema pacchi, sarà il caso di concentrarsi su tutti quei dettagli che da fuori possono sembrare piccoli ed insignificanti, ma che si rivelano essere dei fastidi alle volte davvero esagerati. Grazie alle App per Smartphone, potrete trasformare queste seccature in un gioco e, addirittura, divertirvi nell’organizzare il vostro trasloco nella nuova casa. Vediamo insieme le App più comode per organizzare un trasloco senza affidarsi alla memoria e a taccuini confusionari.

Traslocare comodamente grazie alle App

Le App hanno rappresentato un’autentica rivoluzione, soprattutto perché in grado di rendere le operazioni organizzative più facili ed ordinate. Questo discorso vale anche per il trasloco: una delle attività più stressanti e faticose del mondo. Uno dei problemi più grossi che un trasloco provoca è l’inventario della merce: Home Inventory è un’App che permette di stilare un vero e proprio inventario digitale, fotografando tutto ciò che dev’essere trasferito e creando un comodo archivio sul proprio Smartphone, così da evitare panico e vuoti di memoria. Allo stesso scopo serve Boxmeup: un’App che consente la stessa operazione, ma stavolta creando un archivio testuale e suddividendo le cose da traslocare per categoria e per scatoloni. Un vero e proprio strumento per tenere traccia degli oggetti che decidiamo di inscatolare separatamente, e per aiutarci a ricordare quale scatola contiene cosa. In questo senso, è utilissima anche l’App Evernote, grazie alla quale è possibile archiviare sul proprio server cloud tutta la documentazione relativa al trasloco e, perché no, gli stessi file di archiviazione creati con le App precedentemente nominate.

Passiamo adesso ad App aventi scopi diversi, ma altrettanto significativi. Un trasloco ‘digitale’ non può assolutamente prescindere da due App speciali: Moving Day e What’s in the box. La prima permette di progettare e stampare etichette dotate di codice a barre, da applicare sugli scatoloni. La seconda completa il lavoro: grazie al lettore di bar-code, consente di leggere il codice QR applicato alle scatole e scoprire cosa contengono, senza per questo doverle aprire. Infine abbiamo le App come Voxme Estimator, che forniscono un preventivo per qualsiasi tipo di trasloco. Non vi resta che scaricarle sul vostro Smartphone e cominciare a programmare comodamente il vostro trasloco.

Vuoi ricevere i nuovi post via mail?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.

Tags: