HTC Desire Eye, le prime impressioni

Arriva un nuovo terminale targato HTC, che continua ad allargare la famiglia Desire con il neonato Desire EYE, uno smartphone che presenta una doppia fotocamera da 13 megapixel con doppio flash LED. Una dotazione del genere lo rende a tutti gli effetti un telefono ideale per i selfie.

Il Desire EYE ha una cover realizzata interamente in policarbonato, piacevole al tatto, ottimamente assemblato. Il device è certificato IP67, è in grado di resistere alla polvere e può essere immerso in acqua per circa 30 minuti alla profondità massima di un metro. A dispetto di ciò, sia il connettore microUSB che il jack audio da 3.5 mm non hanno chiusura stagna.

Le dimensioni sono di 151.7 millimetri di altezza per 73.8 millimetri di larghezza ed uno spessore di 8.5 millimetri. Il peso è di circa 154 grammi. Il device non è affatto comodo da utilizzare con una sola mano.

Parlando della disposizione dei comandi, sul lato destro abbiamo i tasti per la regolazione del volume, il tasto accensione/blocco ed il tasto per accedere rapidamente alla fotocamera che possiamo utilizzare scegliendo tra l’attivazione di quella anteriore, posteriore o ultima usata. Sul lato sinistro ci sono gli slot per la nano SIM e per la microSD. Sono presenti, in totale, tre microfoni. Sulla parte anteriore abbiamo i due altoparlanti BoomSound ed un piccolo LED di notifica.

Caratteristiche

Il nuovo HTC Desire EYE integra un processore Snapdragon 801 quadcore Krait 400 da 2,3GHz, affiancato da una GPU Adreno 330 e da 2 GB di memoria RAM. Per quanto riguarda la connettività, vengono supportate quattro bande GSM/GPRS/EDGE, tre bande UMTS/HSPA+ (42 Mbps) e cinque bande LTE in Cat4 (50 Mbps UL, 150 Mbps DL). Non manca il Wi-Fi a/b/g/n/ac dual-band, Bluetooth 4.0 LE, NFC ed USB con supporto OTG per la connessione, tramite accessorio opzionale, di chiavette di memoria. Presente anche un ricevitore GPS assistito con GLONASS e la radio FM stereo.

Come già indicato, sia la fotocamera posteriore che quella anteriore sono da 13 megapixel con doppio flash LED. La posteriore ha un obiettivo con apertura f/2.0 ed una lente da 28mm mentre quella anteriore ha un’apertura f/2.2 ed una lente da 20mm. L’interfaccia di gestione è quella classica di HTC ed offre anche la HTC EYE Experience con una serie di effetti e modalità di scatto con entrambe le fotocamere, contemporaneamente.

Software

Il sistema operativo di HTC Desire EYE è Android 4.4 KitKat con interfaccia utente Sense 6. Il device verrà aggiornato nei prossimi mesi alla versione 5.0 Lollipop di Android. Sono presenti le comode gesture di attivazione del display viste anche su HTC One M8.

 L’interfaccia HTC Sense 6 permette la personalizzazione sia delle homescreen che dell’app drawer e consente l’attivazione di BlinkFeed, un “feed” di notizie selezionate in base ai nostri interessi e di contenuti presi dei nostri canali social.

Sono preinstallate da HTC diverse applicazioni tra cui il Polaris Office, un’app per il Backup, un comodo File manager, modalità auto e modalità bambini. Il player videopermette la riproduzione di molti tipi di file ed il player audio offre la simpatica funzionalità di visualizzazione e sincronizzazione dei testi delle canzoni.

Prestazioni

Il processore Snapdragon 810 offre ottime prestazioni. Il Desire Eye risulta sempre molto veloce nell’utilizzo e anche le applicazioni e i giochi che necessitano di maggiori risorse vengono eseguite senza nessun tipo di problema.

Il display, un IPS capacitivo da 5.2 pollici con risoluzione Full HD, offre una buona visibilità sotto la luce del sole, un’ottima resa dei colori e un angolo di visione particolarmente ampio.

La batteria integrata da 2400 mAh permette di coprire senza grosse difficoltà una giornata d’utilizzo. Grazie alle funzioni di risparmio energetico e risparmio energetico estremo è possibile aumentare notevolmente l’autonomia con, ovviamente, una limitazione delle performance e della connettività. Con il sistema di ricarica rapida è possibile arrivare al 60% di carica in circa 30 minuti.

Buona, nel complesso, la qualità sia delle foto che video anche se probabilmente ci si aspettava prestazioni migliori dai sensori da 13 megapixel. Le foto, in effetti, soffrono un po’ in condizioni di scarsa illuminazione ed anche la messa a fuoco non è perfetta verso i bordi.

Le chiamate vocali hanno una qualità audio discreta tramite capsula auricolare, leggermente distorta al massimo del volume. Buona anche la qualità del suono offerta dai due altoparlanti frontali, con tecnologia BoomSound. Nelle videochiamate effettuate con Skype o altre applicazioni VoIP è possibile effettuare il riconoscimento (così come il tracking) facciale per un massimo di quattro volti in contemporanea, oltre a condividere il display. Ottima la qualità di navigazione tramite il browser web personalizzato da HTC. Presente anche il browser Google Chrome.

Conclusioni

HTC Desire Eye sarà in vendita 549 euro, un prezzo che, nel complesso, risulta un po’ elevato. Lo smartphone offre comunque una buona qualità costruttiva, buone prestazioni generali ed un “esclusivo” comparto multimediale caratterizzato dalla fotocamera anteriore da 13 megapixel, che lo renderà indispensabile per tutti coloro che amano i “selfie”, gli autoscatti tanto di moda di questi tempi.

Vuoi ricevere i nuovi post via mail?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.

Tags: