#Edison4Nature, la sostenibilita’ si fa film

Il 2016 è stato un anno importante per Gabriele Mainetti, regista di “Lo chiamavano Jeeg Robot”, e il cineasta romano vuole chiuderlo alla grande, collaborando a un progetto con Andrea Segre, noto documentarista. I due realizzeranno un mediometraggio per EDISON FOR NATURE e per farlo partiranno dalle proposte inviate dalla rete su edisonfornature.it.
L’idea alla base di Edison for Nature è un progetto di cinema collettivo su energia, uomo e natura, raccontati attraverso gli occhi di ognuno di noi. Presentato a Milano presso il Palazzo Edison a conclusione dell’Innovation Week 2016, e voluto dall’azienda leader nel settore dell’energia, sarà uno strumento per riflettere sulla cultura della sostenibilità in modo co-creativo.

COME FUNZIONA IL CONTEST?

La partecipazione è aperta a chiunque abbia un’idea e una storia da raccontare nell’ambito dei seguenti temi:

– Comportamenti sostenibili: i gesti nella vita di ogni giorno che possono influire positivamente sull’ambiente (alimentazione, mobilità, utilizzo delle risorse, consumi e scelte consapevoli);
– L’energia del futuro: le innovazioni e le tecnologie per ottimizzare i consumi energetici e produrre in modo sostenibile (che sia qualcosa di reale o futuristico, l’idea è quella di sensibilizzare chi guarda sulla necessità di gestire i consumi, meno energia oggi per avere più energia domani);
– I mestieri dell’energia: le persone, le competenze, le professioni dell’energia.
Sarà possibile partecipare attraverso quattro modalità espressive:

1) video: video interviste o cortometraggi della durata massima di 90 secondi;

2) parole: sceneggiature e testi di massimo 5000 battute;

3) immagini: fotografie, disegni, fumetti, fino ad un massimo di 10 foto o tavole;

4) audio: audio messaggi della durata massima di 60 secondi.

LE FASI DEL PROGETTO

Nel corso della prima fase, chiunque potrà partecipare caricando, entro fine agosto, i contributi sulla piattaforma www.edisonfornature.it. Fino a metà settembre, le idee proposte verranno valutate e selezionate da Gabriele Mainetti e Andrea Segre per l’individuazione di dieci progetti finalisti che passeranno alla seconda fase. Tra tutti i lavori candidati sulla piattaforma, il più votato dalla rete riceverà in premio strumentazione professionale per videomaker.
Al termine della selezione, si entrerà nella seconda fase di Edison for Nature: i dieci migliori lavori e i loro autori avranno l’opportunità di sviluppare il proprio progetto  insieme  a Gabriele Mainetti e Andrea Segre, affiancati da una troupe professionista, con l’obiettivo di realizzare un cortometraggio tra i 3 e i 5 minuti.
I registi partendo dai 10 cortometraggi realizzati, daranno vita ad un mediometraggio collettivo, terza e ultima fase del progetto. Infine, tra i 10 autori selezionati, ne sarà individuato uno (ad insindacabile giudizio dei registi) che potrà partecipare alle riprese sul set del nuovo film di Gabriele Mainetti.

Avete una vostra proposta per raccontare questi temi così importanti? Allora è il vostro momento, le info su www.edisonfornature.it. | #Edison4Nature

Buzzoole

Vuoi ricevere i nuovi post via mail?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.

Tags: