Le Facebook reaction saranno, presto, disponibili per tutti.
Mark Zuckerberg lo aveva detto: non chiamatelo tasto ‘non mi piace’. E così sarà.

I nuovi tasti che andranno ad affiancare il classico “mi piace” saranno delle rappresentazioni di diversi stati d’animo.

Il tasto “non mi piace” è una delle richieste più frequenti tra l’utenza di Facebook, ma questo avrebbe rischiato di frenare gli investimenti sulle inserzioni a pagamento. Chi pagherebbe per rischiare di trovarsi, poi, un post pieno di pollici in giù?

Con la soluzione delle Facebook Reaction non ci si troverà a fare i conti con like e dislike, ma con la raffigurazione degli umori degli utenti.

Facebook reactions

Le opzioni a disposizione per esprimersi sotto ogni post comprendono una gamma di umori, 3 positivi e 2 negativi:

  • Il cuore “love”
  • la risata “haha
  • Il “wow
  • Il “sad
  • angry

Le Facebook Reaction saranno presenti anche negli insight delle pagine, permettendo ai gestori delle pagine di comprendere come è stato percepito il post e profilando al meglio le inserzioni.

Facebook reaction insight

Basterà tenere premuto il pulsante del “Mi Piace” e in seguito selezionare la “reaction” di nostro gradimento.
Il roll-out è previsto nei prossimi giorni per gli Usa, non resta che aspettare e vedere se nelle prossime settimane sarà il turno del resto del mondo.

Vuoi ricevere i nuovi post via mail?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.
SHARE
Post precedenteSamsung Gear S2, la scheda tecnica
Post successivoMilan-Inter, dove vederla in streaming
Caffeinomane convinta, fotografa per passione, curiosa per costituzione, social media strategist di mestiere. Ha lavorato in diverse campagne elettorali dal 2006 ad oggi, portando sempre bene al candidato. Vive a Roma, nel tempo libero legge, cucina e scrive tweet.