La ricerca di Facebook

Cosa mancava a Facebook per essere il punto di riferimento degli utenti in ogni momento?
Un motore di ricerca davvero performante.
Fino ad oggi se avessimo voluto cercare notizie in merito a un determinato evento saremmo andati su google o avremmo usato la ricerca di twitter, ma per quanto riguarda Facebook i risultati erano così scadenti da scoraggiarci ad utilizzare la ricerca se non per trovare alcuni nostri contatti o una pagina fan specifica.

Questo escludeva il noto social network dagli strumenti utili per le ricerche in real time. Rendendo difficile per un utente ritrovare un contenuto che aveva visto nel proprio newsfeed e di cui, magari, ricordava solo una frase ma non l’autore.

Il 22 ottobre 2015 Facebook ha annunciato di aver migliorato il proprio motore di ricerca interno. La novità è già visibile per chi usa il social network in lingua Inglese (US).

Usando la classica barra per la ricerca potrete inserire la query che vi interessa.


A questo punto Facebook metterà in alto i risultati tra i post dei vostri contatti o delle pagine/gruppi a cui siete iscritti, più in basso troverete tutti i post pubblici. In alto avrete una serie di tab per poter visualizzare i risultati in base al tipo di contenuto: post dai profili, post dalle pagine, foto, video, luoghi e, cliccando sulla voce “more” tra eventi, gruppi e applicazioni.

Che implicazioni ha questo sull’uso quotidiano che facciamo di Facebook? Bisognerà fare più attenzione alla privacy dei nostri post, tutto ciò che è settato come “pubblico” potrà essere trovato in queste ricerche, da parte di qualsiasi utente. Ovviamente se terrete i vostri contenuti con la privacy “solo per gli amici”, o con restrizioni varie, il vostro post apparirà nelle ricerche solo dei contatti che possono visualizzarlo.

Per altre informazioni potete visitare il sito search.fb.com

Vuoi ricevere i nuovi post via mail?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.