Il migliore Asciugacapelli del 2019

L’asciugacapelli è uno strumento necessario (a meno che non siate calvi) per asciugare e sistemare la piega della propria capigliatura.

Se sei finito su questa pagina, è probabile che sia intenzionato ad acquistare un asciugacapelli.

Sei capitato nel posto giusto, perché qui ti forniremo tutti i consigli e suggerimenti su come scegliere un asciugacapelli e acquistare uno dei migliori sul mercato.

Tabella Comparativa

  • MIGLIORI ASCIUGACAPELLI
  • PRODOTTO
  • MIGLIORE OFFERTA
  • VOTO FINALE
  • POTENZA
  • PRATICITA'
  • FUNZIONI
  • ACCESSORI

Perché acquistare un asciugacapelli?

Uno dei segreti per ottenere un’acconciatura perfetta è cominciare con una buona asciugatura. Per questo, la scelta di un asciugacapelli che faccia al caso nostro è davvero essenziale.

Vietato distrarsi al momento dell’acquisto! Meglio controllare e verificare che contenga tutte le opzioni di cui abbiamo bisogno.

Questo ragionamento vale ancora di più per chi ha i capelli ricci o mossi. In questo caso non si può proprio pescare nel mucchio, facendoci attrarre dalla forma o da un prezzo allettante.

Come funziona un asciugacapelli?

L’asciugacapelli (detto anche phon per capelli) è uno degli elettrodomestici più “antichi”. Il principio di funzionamento, al netto delle evoluzioni tecnologiche, è rimasto più o meno lo stesso: un getto d’aria calda è prodotto da un motore elettrico che fa ruotare una ventola.

Questa ventola aspira e sposta l’aria, indirizzandola su un resistore elettrico di riscaldamento. Il resistore è formato da un filo attorcigliato di nichel-cromo avvolto su un supporto resistente al calore, nel quale il getto d’aria aspirata viene riscaldato e poi soffiato fuori.

Da qualche anno si possono trovare in commercio alcuni modelli di asciugacapelli che sono definiti phon ionizzatori, oppure phon a effetto ionizzante. L’unica differenza che li contraddistingue rispetto ai phon tradizionali riguarda la tecnologia utilizzata. Insieme al flusso d’aria che viene comunque rilasciato da questi apparecchi, infatti, un ago caricato ad alto voltaggio che si trova al loro interno emette elettroni, ossia ioni negativi, con il compito di neutralizzare l’elettricità statica che si ammucchia di frequente sulla chioma, rendendo i capelli ribelli e non facili da mettere in piega. Inoltre, questo tipo di phon, grazie alla carica elettronica, asciuga molto più in fretta i capelli, rompendo letteralmente le molecole d’acqua.

Quanto costa un asciugacapelli?

Il prezzo di un asciugacapelli può variare da circa 10 € a circa 150 €.

Il prezzo è un indicatore indiscutibile della qualità e delle prestazioni di questo genere di prodotti: un asciugacapelli costoso, infatti, prevederà un tipo di motore, delle funzioni, una potenza e dei sistemi per salvaguardare il benessere dei capelli che, ovviamente, dei modelli che costano la metà o meno della metà non possono assicurare allo stesso modo.

Ti consigliamo quindi di non scegliere l’asciugacapelli in base alla cifra che si vuole spendere, ma selezionarlo in base all’utilizzo che si intende farne e al risultato che si vuole ottenere.

Se, ad esempio, devi comprare un phon per una famiglia numerosa, hai bisogno di un prodotto che abbia un motore potente e magari di un anello d’aggancio a parete, per cui saprai di dover fare riferimento a modelli di fascia di prezzo media o medio-alta.

Se, invece, stai cercando un piccolo phon da viaggio, da usare dopo gli allenamenti in piscina di tanto in tanto oppure, in generale, un modello essenziale senza troppe pretese, allora puoi tranquillamente orientarti per l’acquisto di un asciugacapelli di fascia di prezzo bassa senza restare deluso.

Quali sono le migliori marche di asciugacapelli?

Gli asciugacapelli sono prodotti da più o meno tutti i brand che si occupano di elettronica di consumo.

Perché è importante scegliere un marchio che sia conosciuto e affidabile? Sicuramente per la garanzia di acquisto di un asciugacapelli che non sia solo efficiente ma che possa essere anche sicuro, grazie alla qualità dei materiali impiegati per produrlo e alla mano attenta di personale tecnico esperto.

La scelta ottimale sarebbe, quindi, quella di evitare di cedere alla tentazione di acquistare un prodotto totalmente sconosciuto ma riferirsi sempre a marchi rinomati, alcuni dei quali si distinguono da decenni per la produzione di asciugacapelli di qualità e per l’attenzione riservata ai propri consumatori: tra i più diffusi citiamo Parlux, Remington, Philips, Rowenta, Imetec, Braun, Babyliss e Bosch.

Quale asciugacapelli scegliere?

Come scegliere il migliore asciugacapelli per le vostre esigenze? In questa sezione approfondiremo tutte le caratteristiche che dovrete valutare prima di procedere all’acquisto, proponendovi i migliori esempi di mercato per ciascuna categoria.

Sintetizzando molto, per scegliere l’asciugacapelli da acquistare dovrete guardare con attenzione i seguenti aspetti:

  • Potenza: più riesce a svilupparne, maggiore calore e tipologie di asciugatura saranno possibili.
  • Praticità: se un asciugacapelli non è maneggevole, sarà difficile utilizzarlo al meglio.
  • Funzioni: gli asciugacapelli possono avere funzioni aggiuntive riguardanti la velocità e la temperatura del getto, o altro.
  • Accessori: alcuni asciugacapelli vengono forniti con diffusori di varie forme, o altri tipi di accessori.

Entriamo ora nel dettaglio delle singole caratteristiche.

Potenza

Quando parliamo di potenza ci riferiamo, in realtà, alla somma di tre elementi che determinano la velocità e l’efficacia delle prestazioni di un asciugacapelli: i Watt, il tipo di motore e la portata del flusso d’aria. Vediamo la descrizione di ognuno di questi elementi nello specifico.

Watt

Il numero di Watt che possiede un asciugacapelli è indicativo di un principio molto semplice, secondo cui maggiore è la potenza, più veloce sarà il vostro apparecchio ad asciugarvi i capelli.

Il wattaggio può variare considerevolmente e, infatti, in commercio troviamo modelli per uso domestico che variano da un minimo di circa 700 W ad un massimo di circa 2400 W, mentre alcuni modelli professionali possono avere valori maggiori.

Ovviamente, con l’aumentare della potenza aumentano le prestazioni ma anche il costo dell’apparecchio e i consumi che produrrà durante il suo utilizzo. Il wattaggio ideale consigliato dagli hair stylists per ottenere dei risultati di asciugatura veloci è di almeno 1800-1850 W.

Non esiste un valore di potenza specifico per ogni tipo di capelli ma, in generale, è importante badare al wattaggio se si è interessati a ridurre al minimo i tempi di asciugatura, magari perché si hanno dei capelli spessi e molto lunghi, oppure perché si vuole effettuare una piega molto precisa e c’è bisogno di una certa velocità del getto d’aria calda.

Qualora si avessero i capelli molto corti, sottili o non si fosse interessati ad asciugarli in fretta, il valore dei watt diventa sicuramente molto meno rilevante e anche un asciugacapelli da 1000/1300 W è già più che sufficiente per raggiungere il vostro scopo.

Motore

Il motore di un asciugacapelli può essere sostanzialmente di tre tipologie indicate con le sigle EC, AC e DC. Nell’elenco che segue vediamo nel dettaglio tutti i punti di forza e di debolezza di ognuna di queste varietà:

  • Motore EC: è la più moderna tecnologia di funzionamento di un asciugacapelli perché si tratta di un motore digitale in cui i meccanismi si attivano in maniera elettronica. Il prezzo di questo tipo di apparecchi è molto elevato ma giustificato da una potenza e una longevità del prodotto senza paragoni, fino a 10.000 ore, ovvero 5 volte maggiore del motore di tipo AC, già molto performante e adatto ad utilizzi professionali
  • Motore AC: è un tipo di motore a corrente alternata, ideato specificamente per gli asciugacapelli di tipo professionale che hanno bisogno di sostenere prestazioni elevate, funzionando continuamente e in maniera molto potente. In termini concreti, un motore di tipo AC è in grado di produrre un’elevata pressione dell’aria che rende l’apparecchio molto efficace, con una vita utile di circa 2000 ore e con una struttura più massiccia
  • Motore DC: sono modelli che funzionano a corrente continua e le loro prestazioni, seppur molto buone, hanno una pressione dell’aria inferiore ai motori AC e si caratterizzano per una durata media di circa 1200 ore ma per una struttura molto più maneggevole e leggera

Dunque, ad oggi è la tipologia AC la più presente in commercio perché si colloca ad un livello superiore per quanto riguarda la longevità dell’asciugacapelli e la sua potenza, conservando un prezzo decisamente inferiore al tecnologico ed innovativo motore EC. Per quanto riguarda la tipologia DC, questa è comunque potente e idonea per l’uso domestico, ha una durata tendenzialmente inferiore ma, come vantaggio, un peso e delle dimensioni più ridotte.

Portata del flusso d’aria

Esprime la quantità d’aria che un asciugacapelli è in grado di spingere verso l’esterno in un determinato lasso di tempo. Più un phon è potente, più velocemente produrrà un getto d’aria energico e abbondante. Questo valore si misura generalmente in metri cubi all’ora, anche se molte case produttrici scelgono di esprimere solo la velocità del getto in km orari.

Anche per questo dato la variazione è piuttosto ampia, e diventa più elevata negli asciugacapelli di uso professionale per rientrare nella media in quelli da uso domestico e in alcuni casi, come nei phon da viaggio o in quelli molto economici, la portata del flusso d’aria è molto bassa e rende possibile realizzare solo un’asciugatura molto lenta ma sicuramente più delicata.

Praticità

Un asciugacapelli dovrebbe essere anche molto comodo e pratico da utilizzare in diverse condizioni. Ci riferiamo, infatti, all’insieme di alcuni elementi che donano maneggevolezza all’apparecchio e di altri che invece ne facilitano, ad esempio, la collocazione nel vostro bagno oppure il trasporto.

Un primo dato da considerare quando si sceglie un asciugacapelli sono sicuramente le sue dimensioni e il suo peso visto che questo genere di apparecchio va tenuto in mano e, a volte, anche a lungo: meglio quindi che sia semplice e comodo sollevarlo e maneggiarlo.

Phon da viaggio o domestico?

Chi fosse interessato ad acquistare un phon da viaggio, ad esempio, avrà bisogno di un modello che sia quanto più piccolo e leggero e che, possibilmente, sia pieghevole per essere posto in valigia e trasportato con più semplicità. Invece, per rendere ancor più agevole l’operazione di messa in piega, bisognerebbe fare caso alla lunghezza del cavo e assicurarsi che questo sia anche girevole, in modo da garantire una certa libertà di movimento sia quando si svolge l’operazione di asciugatura su sé stessi che su un’altra persona.

Se, invece, volete acquistare un asciugacapelli domestico, dovrete pensare a dove riporlo e, a tal proposito, i modelli che prevedono un anello d’aggancio collocato all’estremità del phon risultano senz’altro più pratici di quelli che ne sono sprovvisti, in quanto permettono di posizionare l’apparecchio sulla parete o su qualsiasi altro gancio all’interno del bagno.

Assicuratevi infine che l’asciugacapelli preveda una griglia posteriore rimovibile che serve a pulire il filtro da eventuali accumuli di polvere o di capelli che, con il passare del tempo e degli utilizzi, sono praticamente inevitabili. Rimuovendoli correttamente e mantenendo la griglia sempre libera da tali accumuli, sarà possibile assicurarsi una maggiore longevità e delle prestazioni sempre elevate del motore dell’asciugacapelli.

Funzioni

In base a quante e quali tipologie di funzioni possiede un apparecchio, si potrà anche individuare più facilmente il modello più indicato alle proprie esigenze e al proprio budget.

Di seguito, una descrizione delle principali funzioni degli asciugacapelli.

Selezione della temperatura

E’ molto importante che un phon consenta di regolare diversi livelli di temperatura, aumentandola e abbassandola in base alle circostanze. A seconda della qualità di capelli su cui si svolge la messa in piega, infatti, è bene selezionare il grado di calore più adeguato, in quanto non è consigliabile utilizzare temperature elevate su capelli molto sottili, rovinati o sfibrati in seguito a trattamenti quali tinture o altre colorazioni mentre è necessario selezionare una temperatura più alta quando bisogna lavorare su chiome folte, con capelli lunghi e molto spessi.

I modelli più costosi e quelli di tipo professionale sono sicuramente i più attenti alla salute dei capelli e consentono, infatti, di selezionare tra ben 4 diverse temperature. I prodotti di fascia media, invece, prevedono solitamente 3 diversi livelli di calore che sono indicati come valore minimo ottimale dai professionisti del settore. Infine, i prodotti più essenziali ed economici prevedono solo 2 livelli di calore o, addirittura, nessun tipo di selezione possibile.

Selezione della velocità

Questa funzione è molto simile alla selezione della temperatura e consiste nella regolazione personalizzata della velocità con cui il getto d’aria calda viene erogato dall’asciugacapelli. A differenza della selezione del calore, l’impostazione della velocità non serve solo ad evitare di danneggiare i capelli, ma soprattutto ad adeguare l’erogazione dell’aria al tipo di acconciatura che si desidera realizzare (in alcuni casi c’è infatti bisogno di un getto d’aria potente per riuscire a dare una certa forma alla ciocca), al tempo che si vuole spendere per l’operazione di asciugatura e, infine, allo spessore della chioma che, se più grossa, necessiterà di una portata d’aria più abbondante per ridurre i tempi di utilizzo del phon.

Colpo d’aria fredda

Un tasto presente sull’impugnatura dell’asciugacapelli consente di attivare questa funzione che è molto utile per chi utilizzi l’asciugacapelli per creare acconciature. Il tasto consente di dare un breve colpo d’aria fredda sulle ciocche appena lavorate con l’aria calda. Questo rapido getto freddo ha una duplice funzione di fissare la messa in piega e rendere i capelli più freddi e quindi maneggiabili con le dita per dare loro la forma desiderata. Questa funzione è inclusa praticamente sempre negli asciugacapelli di fascia di prezzo media e a salire, mentre manca nei modelli da viaggio, in quelli più essenziali e nei prodotti di fascia di prezzo bassa.

Extra

Alcuni modelli molto sofisticati e innovativi si caratterizzano per altre funzioni extra, che servono ad impreziosire l’asciugacapelli e a rendere il suo utilizzo quanto più semplice ed automatizzato possibile. È il caso, ad esempio, del sensore per la regolazione automatica della temperatura ottimale, attraverso cui alcuni phon possono rilevare costantemente i gradi del getto d’aria calda e rendere il calore costante in modo da non danneggiare i capelli per il troppo caldo. O ancora, altri modelli sono dotati di un display LCD che rende la selezione e la visualizzazione delle impostazioni molto più chiara e immediata

Accessori

Per gli accessori è possibile applicare lo stesso principio riguardante le funzioni di un asciugacapelli: più economico ed essenziale è il phon, meno accessori verranno ad esso corredati.

Ci sono quattro categorie di accessori che è possibile trovare in dotazione ad un asciugacapelli.

Concentratori d’aria

Consistono in dei beccucci che si montano sull’estremità del canale di getto d’aria calda e servono per indirizzare il flusso d’aria dove si preferisce, in modo da dare alle ciocche la forma desiderata e realizzare un determinato tipo di acconciatura. Questi concentratori possono essere stretti (circa 11 mm) oppure molto stretti (circa 7 mm) e quindi ancora più precisi. Un asciugacapelli di tipo professionale o di fascia di prezzo alta o medio-alta può molto probabilmente includerli entrambi, mentre è molto più frequente, tra i phon di fascia media, che sia previsto solo un concentratore (solitamente quello di tipo stretto).

Diffusore

Questo accessorio è un beccuccio specifico per l’asciugatura dei capelli ricci o mossi che si attacca all’estremità dell’asciugacapelli per rendere il getto d’aria meno aggressivo e diretto sulle ciocche che si stanno asciugando. Questo tipo di asciugatura è l’ideale per i capelli ondulati o ricci che hanno bisogno di essere asciugati con una certa delicatezza, anche per non rovinare le onde dei ricci stessi. Questo accessorio è meno comune da trovare in dotazione rispetto ai beccucci convogliatori dell’aria e, in base al tipo di asciugacapelli, il diffusore può essere più o meno robusto, assicurando un effetto migliore. I prodotti più cari o professionali, includono spesso un diffusore molto efficace, nei prodotti di fascia media la presenza di questo accessorio è abbastanza diffusa ma molto variabile mentre, nei modelli meno cari o da viaggio, la sua presenza diventa davvero rara.

Silenziatore

Consiste in un accessorio per ridurre la rumorosità dell’asciugacapelli che è una prerogativa dei modelli professionali e più sofisticati e cari. È rappresentato da una “scatola” che si monta sulla griglia posteriore dell’apparecchio che è in grado di ridurre le vibrazioni sonore grazie ai materiali di cui è composto, tra cui delle rifiniture in gomma, che isolano di circa la metà il caos provocato dal phon in azione.

Custodia da viaggio

Questo pratico astuccio per inserire il phon da viaggio e trasportarlo o riporlo con più facilità non è in realtà molto diffuso per cui, se si è interessati a possederlo, bisognerà accertarsi che il modello che si pensa di acquistare ne sia fornito.

Quali sono i migliori asciugacapelli del 2019?

Il miglior asciugacapelli in assoluto (top di gamma)

Parlux Advance Light

Parlux Advance LightQuesto asciugacapelli, consigliato a chi non vuole badare a spese, si distingue per le ottime caratteristiche tecniche, tra cui l’elevata potenza di 2200 W che, unita a un motore professionale di tipo AC a lunga durata (ben 2500 ore) e al getto d’aria energico, gli consente di asciugare in tempi rapidi anche chiome lunghe e folte; il Parlux Advance Light convince anche per la sua attenzione al benessere dei capelli, che vengono protetti dallo stress termico non solo tramite lo ionizzatore e il rivestimento in ceramica della griglia, ma anche tramite la possibilità di adattare il getto su 4 temperature e 2 velocità.

Leggi la recensione completa

Il miglior asciugacapelli per rapporto qualità prezzo

Remington AC5999 Pro-Air

Il Remington AC5999 è un asciugacapelli di qualità, pensato per durare, per avere prestazioni simili ai prodotti professionali trattando bene i vostri capelli. È potente, accessoriato, e delicato nell’asciugatura, inoltre è presente una griglia posteriore rimovibile per facilitarvi la pulizia e un anello per l’aggancio.

Leggi la recensione completa

Il miglior asciugacapelli economico

Philips BHD029/00 DryCare Essential

Questo phon si caratterizza per una discreta potenza, di 1600 W per la precisione, e per la presenza dello ionizzatore, solitamente escluso, invece, nei modelli di questa fascia. Tra i punti di forza di questo asciugacapelli rientra sicuramente la sua forma compatta e leggera, che lo rende ideale per chi cerchi un modello da portare con sé in viaggio o magari in palestra.

Leggi la recensione completa

Il miglior asciugacapelli da viaggio

Remington D5000 Compact

A dispetto delle dimensioni molto ridotte, ha una potenza di 1800 W che è considerato il valore minimo per un’asciugatura ottimale: ma vista la natura del phon, questo valore è più che sufficiente per asciugare i capelli in poco tempo. Ha la funzione Eco per regolare la potenza in modo da risparmiare energia e permette di selezionare tra 3 temperature e 2 velocità del getto d’aria.

Il miglior asciugacapelli per i capelli ricci

Imetec Salon Expert P4 2500 ION

Contraddistinto da una potenza di 2000 W, grazie allo ionizzatore permette di idratare e rivitalizzare i capelli. Il diffusore professionale a dita è incluso e consente di gestire al meglio i capelli ricci. Degna di nota è anche la presenza di 8 combinazioni flusso d’aria/temperatura, che consente di gestire in maniera altamente personalizzata l’asciugatura.

Leggi la recensione completa

Il miglior asciugacapelli professionale

Elchim 3900 Healthy Ionic Dryer

Molto più che un prodotto bello solo esteticamente, la sua immensa potenza va di pari passo con una costruzione davvero robusta, un’impugnatura molto confortevole e ottimi switch di temperatura e velocità. Il risultato è un asciugacapelli che rende molto facile asciugare velocemente e con estrema precisione.

Dyson Supersonic

dyson supersonic

Il Dyson Supersonic è un asciugacapelli d’incredibile portata innovativa, ideale per gli studi professionali e per chi vuole sperimentare un’asciugatura perfetta per ogni tipo di capello. Se non vi spaventa il prezzo, è un’esperienza che vale la pena di vivere.