Come usare l’asciugatrice?

L’asciugatrice è un elettrodomestico diventato indispensabile nelle case degli italiani.

Come era successo per la lavastoviglie che oggi è di fabbrica incassata nelle cucine, anche questo elettrodomestico apporta un grande contributo nei lavori domestici di qualsiasi famiglia. Quindi, possiamo benissimo considerare la migliore asciugatrice un oggetto di desiderio ma facilmente raggiungibile.

Esistono tanti modelli di asciugatrice di diverse tipologie e accessori e con svariati prezzi. Ma una domanda sorge spontanea quando ci si appresta a considerare l’acquisto: “Come usare l’asciugatrice?”. Questa rapida guida vi aiuterà a comprendere meglio i segreti per un corretto uso dell’asciugatrice per avere sempre biancheria asciutta e morbida anche quando piove o nevica.

Perché l’asciugatrice è conveniente?

Obbiettivamente l’uso dell’asciugatrice riduce notevolmente i tempi che tra lavaggio, asciugatura e stiratura del bucato di una famiglia, si porta via tante ore. In poche ore si possono lavare, asciugare, piegare e riporre negli armadi tutti i capi lavati. Con i programmi giusti i panni usciranno senza pieghe dall’asciugatrice. Anche dal punto di vista energetico i costi in bolletta non saranno alti, perché acquistando un prodotto con una classe energetica alta e usando i consigli del fabbricante si riuscirà a evitare salassi in bolletta.

Come usare l’asciugatrice

La prima regola importante nell’uso di un’asciugatrice è il programma di centrifuga adatto, che deve essere usato in relazione ai capi da asciugare. Sarà opportuno ricordarsi di scegliere una centrifuga più leggera per ottenere capi morbidi e senza pieghe. Per riuscire ad asciugare tutto perfettamente non bisogna riempire il cestello di panni. Più è piena più la resa dell’asciugatrice sarà minima, bisognerà avviare un altro ciclo d’asciugatura e stirare.

Caricare il cestello in modo corretto

Usare il principio che si usa per la lavatrice: mai caricare troppo! Leggere sempre le etichette e suddividere i capi da asciugare in base al tessuto. Se si mette tutto assieme si rischia di non asciugare bene oppure di asciugare capi delicati ad una temperatura sbagliata e di conseguenza ritrovarseli spiegazzati. Bisogna individuare il tempo ottimale che serve per l’asciugatura, che non deve essere mai eccessiva.

E’ come avviene con il bucato steso al sole: più resta sotto i raggi solari nelle ore più calde più risulterà come essiccato al tatto. Quindi se il bucato si tira fuori leggermente pervaso da umidità non sarà un male! Alcuni modelli di asciugatrice ovviano al problema delle pieghe con il programma antipiega, quindi basterà selezionarlo e il problema viene risolto.

Come asciugare le lenzuola con l’asciugatrice

Asciugare le lenzuola potrebbe risultare problematico se non si ovviasse con degli accorgimenti. Intanto non bisogna mettere tante paia dentro ma solo una coppia per volta, senza aggiungere altri capi. Le lenzuola poi devono essere allungate dentro il cestello per asciugare senza attorcigliarsi.

Asciugare i piumini e i piumoni

Alcune asciugatrici hanno dei programmi appositi per asciugare questo tipo di biancheria, ovviamente per asciugare un piumone matrimoniale bisogna avere un’asciugatrice che abbia una certa capienza. Ad ogni modo, per l’asciugatura di questi capi basta scegliere il programma più delicato e ogni 20 minuti circa aprire il cestello e girare il piumino per fare in modo che si asciughi da tutti i lati in modo uniforme.

Lana e asciugatrice

I capi in lana si possono asciugare tranquillamente nell’asciugatrice. Di solito una buona asciugatrice ha il programma specifico ed anche gli accessori da inserire nel cestello, per asciugare in modo delicato i capi suddetti. Per le coperte di lana vale la regola del piumino, spegnere e girare per ottenere un’asciugatura uniforme.

Ma è possibile asciugare anche le scarpe?

Utilizzando un programma delicato e gli accessori in dotazione i quali, solitamente, restano sospesi nel cestello è possibile asciugare anche le scarpe. Sarebbe opportuno, comunque, utilizzare un sacchetto salva biancheria dove riporre le scarpe. Con tutti questi accorgimenti l’asciugatura delle scarpe avverrà in sicurezza.

Biancheria profumata e asciutta

Se nasce l’esigenza di avere i capi ulteriormente profumati anche dopo l’asciugatura, si potrebbe utilizzare un olio essenziale, preferibilmente dello stesso profumo dell’ammorbidente. Prendere un calzino asciutto di cotone bianco e versare delle gocce di olio essenziale ed aggiungerlo alla biancheria da asciugare. Oppure, realizzare delle palline con del filo di lana per maglia (3 per ogni 1.5 kg di bucato) e dopo aver versato l’olio inserire nell’asciugatrice. Le palline di lana hanno anche altre qualità: rendono i capi più morbidi, distendono le fibre dei tessuti e riducono i tempi di asciugatura. Ad ogni utilizzo le palline si devono far asciugare all’aria e poi si possono riutilizzare per un altro carico. In commercio è possibile trovare già le palline profumate per i cicli di asciugatura. Le palline assorbono l’umidità dei panni e di contro rilasciano il profumo di cui sono impregnate.

6PCS Palline di Lana per Asciugatrice, Sfere Dryer 100% Pallina di Lana, con Funziona Ammorbidente, per Asciugatrice, Antistatici, Riutilizzabili

Free shipping
Last update was on: Gen 21, 2022 09:15
disponibile

La manutenzione

Per la manutenzione e la pulitura dell’asciugatrice bisogna sempre attenersi alle specifiche che il produttore suggerisce nel libretto in dotazione all’elettrodomestico. Ogni macchina contiene un filtro che raccoglie la lanugine rilasciata dai capi. La manutenzione più spicciola consiste nello svuotare il filtro ad ogni uso.

Per la pulizia, quando il caso lo richiede, bisogna utilizzare un’aspirapolvere all’interno del cestello e dell’alloggiamento del filtro. Quest’ultimo può essere lavato e rimontato dopo averlo asciugato per bene. Anche la guarnizione dell’oblò necessita di pulizia in quanto ricettacolo di sporcizia. Basterà utilizzare un detergente igienizzante ogni 3 mesi, prima di chiudere ricordarsi di asciugare per bene tutto l’oblò con un panno asciutto.

MGKolbe® Palline per Asciugatrice, Palle di Lana, Profumatore A Oli Essenziali, Ammorbidente Naturale, Ipoallergenico, Profumo Essenza di Bucato, Antipiega, Cattura...

Free shipping
Last update was on: Gen 21, 2022 09:15
disponibile

Ogni asciugatrice possiede una vasca di raccolta acqua, basterà svuotarla ed eliminare i residui di calcare con prodotti specifici. Anche il condensatore deve sempre essere pulito, basterà passarlo sotto il getto dell’acqua per eliminare residui di fibre. Questo intervento dovrà essere fatto con cautela poiché i componenti sono lamine sottili e taglienti, quindi sarà il caso di eseguire questa pulizia con dei guanti. Nel fare tutti questi rituali, importanti per il corretto funzionamento dell’elettrodomestico, ricordarsi sempre di staccare la spina e mettere uno straccio per la possibile fuoriuscita d’acqua sul pavimento.

Un cestello sempre profumato

Qualora si sentisse cattivo odore nel cestello per aver trattenuto a lungo i panni dentro o dopo un lungo inutilizzo, basterà passare un panno imbevuto di un composto di acqua e aceto. Se si farà questa operazione ogni 3 mesi circa si preverranno i cattivi odori. Ovviamente ci sono dei modelli di asciugatrice che hanno programmi appositi da utilizzare con prodotti consigliati dal venditore.

Ma si può mettere proprio tutto nell’asciugatrice?

Per evitare di rovinare capi delicati ricordare sempre di leggere le etichette, alcuni capi necessitano di essere asciugati all’aria. È sconsigliato asciugare le calze di nylon, i costumi da bagno o capi con strass, pagliette o altre applicazioni, previa rovina dell’indumento. Per i capi in seta, raso o lino leggere le etichette perché alle volte non possono essere soggetti all’asciugatura con l’elettrodomestico.

webpointzero.com
Logo
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0