La migliore friggitrice ad aria del 2022

La friggitrice ad aria è una nuova tipologia di elettrodomestico che ha l’ambizioso obiettivo di mettere d’accordo salute e gusto in cucina.

Se siete finiti su questa pagina, è probabile che siate intenzionati ad acquistare una friggitrice ad aria.

Siete capitati nel posto giusto, perché qui vi forniremo tutti i consigli e suggerimenti su come scegliere una friggitrice ad aria e acquistare una delle migliori sul mercato.

Tabella Comparativa


  • Panoramica
  • Descrizione
  • Brand/Store
  • Disponibilità
  • Voto Utenti
  • Recensione
  • Scheda Tecnica
  • capienza
  • dimensioni
  • funzioni
  • peso
  • potenza
  • programmi
  • temperatura-massima
  • temperatura-minima
  • tipologia

Qual è la migliore friggitrice ad aria del 2022?

La migliore friggitrice ad aria in assoluto (Top di gamma)

De’Longhi MultiFry Extra Chef FH 1394

Alla classica modalità di cottura ventilata questo modello affianca anche la cottura grill, grazie alla resistenza integrata: in questo modo è possibile scegliere tra tre modalità di cottura diverse: grill, ventilata e combinata. I consumi sono di conseguenza elevati, fino a 2400 W. Sono presenti anche quattro programmi preimpostati per la cottura di patate fritte, pizza, torte o spezzatino, e l’uso “libero” è semplice, per mezzo del timer e selettore della potenza presenti sul fronte della macchina. Possiamo consigliare l’acquisto alle famiglie numerose e a chi cerchi un multicooker da sfruttare per tante preparazioni diverse.

Leggi la recensione completa

206,98 1 used from 122,12€ 23 new from 206,98€
disponibile
De'Longhi FH1394/2 Multicooker e Friggitrice, colore Argento/Nero

Philips HD9641/90

philips hd9641/90Con questa friggitrice (ma è solo una friggitrice?) avrete più o meno tutto: dimensioni contenute, facilità d’uso, cottura inodore, cucina leggera e saporita.

La migliore friggitrice ad aria per rapporto qualità/prezzo

Klarstein VitAir Turbo

Klarstein VitAir TurboConsigliamo questo modello a tutti coloro che desiderano una macchina multifunzionale, con la quale si possano realizzare veramente tanti piatti diversi anche in grandi quantità.  Infatti grazie alle tante impostazioni manuali e preimpostate e al gran numero di accessori in dotazione potrete realizzare patate fritte, arrosti, fette impanate e anche torte, dolci, pizza e affini. Inoltre potrete acquistare a parte gli spiedini rotanti, un accessorio per la cottura a vapore e una griglia rotante per l’arrosto.

Leggi la recensione completa

La migliore friggitrice ad aria economica

Princess Digital Aerofryer XL

Princess Digital Aerofryer XLSi tratta di una friggitrice adatta a un nucleo famigliare di medie dimensioni, con un cestello da 3,2 l che può accogliere fino a 800 g di cibi da cuocere. L’aspetto più interessante della macchina è la ricchezza di programmi preimpostati, ben sette, che permettono di impostare con un singolo tocco le temperature e tempistiche ideali per cuocere diverse pietanze, dalle patatine, ai gamberetti, fino ai dolci. Inoltre, una griglia accessoria in acciaio inox permette di raddoppiare la superficie di cottura a disposizione o di cuocere due pietanze diverse contemporaneamente.

Leggi la recensione completa

86,98 95,99€ 99 used from 48,06€ 6 new from 86,98€
disponibile
Princess Digital Aerofryer XL 182020 – Friggitrice ad aria calda

H.Koenig Fry700

Si tratta di un modello semplice ed economico che introduce però interessanti caratteristiche: classe energetica A+++ per consumi ridotti, sistema cattura odori per evitare la dispersione di odori sgradevoli in cucina, controllo con display touchscreen e ben sette diversi programmi di cottura preimpostati per la preparazione degli alimenti.

Guida all’Acquisto

Perché acquistare una friggitrice ad aria?

Spesso avremmo voglia di una buona frittura di pesce o di patatine fritte fatte in casa, ma l’idea di dover, poi, combattere con l’odore di fritto e con lo smaltimento dell’olio ci fa desistere. A questo uniamo il fatto che per friggere dobbiamo usare olio (di buona qualità) e questo rende la frittura meno idonea a un regime dietetico (anche se leggendo il nostro articolo sull’olio da frittura potreste avere una sorpresa).

Eppure, esiste un modo diverso per friggere che non prevede l’uso dell’olio ma solo… dell’aria. Avete letto bene, si può friggere anche così.

La friggitrice ad aria ha grandi vantaggi

  • Fritture con meno grassi, più leggeri e salutari
  • Niente odori sgradevoli e persistenti
  • Facilità di pulizia
  • Cottura con meni rischi di incidenti domestici
  • Possibilità di usarla in sostituzione a un fornetto elettrico

Come funziona una friggitrice ad aria?

In generale, non è l’olio ad attivare il processo di frittura degli alimenti, di fatto si comporta solo da vettore del calore ed è la temperatura molto elevata a permettere la cottura

All’interno di questa tipologia di friggitrice l’aria viene riscaldata fino ai 200 °C necessari per la frittura e poi fatta circolare a grande velocità, in modo che la cottura del cibo sia uniforme. Questo processo avviene all’interno di quella che viene chiamata camera di cottura, in questo spazio l’aria viene fatta circolare velocemente fino a raggiungere la temperatura idonea alla cottura.

Addio olio per friggere, dunque? In realtà per alcune preparazioni l’olio potrebbe essere ancora necessario, ma la quantità è drasticamente ridotta. Si parla, infatti, di una spennellata o al massimo di un cucchiaio, sarà poi l’aria calda presente nella camera di cottura a fare il resto del lavoro.

Leggi di più –> Friggitrice ad Aria: come funziona

Quali sono le migliori marche di friggitrice ad aria?

In questo settore abbastanza innovativo sono tre i grandi marchi che guidano il mercatoDe’LonghiPhilips e Tefal. Difficilmente troverete prodotti con novità all’avanguardia al di fuori di questo trittico di brand, gli altri marchi poi si accodano nel proporre prodotti che ricalcano quelli dei maggiori innovatori. Tenete comunque presente che potrete trovare buoni prodotti in grado di soddisfarvi anche dalle altre marche.

Quanto costa una friggitrice ad aria?

Il prezzo di una friggitrice ad aria dipende sensibilmente dalla capacità del cestello, l’assorbimento energetico e la tecnologia. Possiamo individuare le seguenti fasce di prezzo con le relative caratteristiche:

  • Economiche: < 110 €, capacità bassa, a cassetto o a libro, solo timer e selettore temperatura a ghiera, nessun accessorio, potenza massima 1500 W
  • Fascia media: 120-190 €, capacità media o bassa, a cassetto o a libro, timer e selettore con pannello digitale, 1-2 accessori, potenza 1500-1800 W
  • Costose: > 200 €, capacità alta, a cassetto o a libro, timer e selettore con pannello digitale, diversi programmi e modalità di cottura, 1-2 accessori, potenza superiore a 1800 W

Quale Friggitrice ad aria scegliere?

FRIGGITRICE AD ARIA CALDA SENZA OLIO E SENZA GRASSI
39,00
tristar Fr-6980 Friggitrice Ad Aria Capacità 2 Litri Potenza 1000 Watt Temperatura...
46,40
VEDI OFFERTA
Kelkoo Prezzoforte.it
COSTWAY Friggitrice ad Aria Calda con Display Digitale e Timer,Temporatura Regolabile da...
74,99
VEDI OFFERTA
Kelkoo ManoMano.it
Last update was on: Giu 11, 2022 20:09

Come scegliere la migliore friggitrice ad aria per le vostre esigenze? In questa sezione approfondiremo tutte le caratteristiche che dovrete valutare prima di procedere all’acquisto, proponendovi i migliori esempi di mercato per ciascuna categoria.

Sintetizzando molto, per scegliere una friggitrice ad aria da acquistare dovrete guardare con attenzione i seguenti aspetti:

  • Struttura&Capacità: la forma della friggitrice ad aria influenza la tecnologia utilizzata per cuocere e, di conseguenza, l’ingombro e la capacità di cibo.
  • Potenza: le friggitrici ad aria possono consumare molto ma, di contro, una friggitrice ad aria più potente cuocerà molto più in fretta.
  • Funzioni: le friggitrici ad aria di qualità dovrebbero prevedere quantomeno il timer e il termostato, ma esistono anche funzioni più evolute come i programmi specifici per tipologia di cibo.
  • Accessori: le friggitrici ad aria possono essere corredate di numerosi accessori che consentono di aumentarne la versatilità, diventando a tutti gli effetti multicooker.

Entriamo ora nel dettaglio delle singole caratteristiche.

Struttura&Capacità

È importante acquistare la friggitrice ad aria più adatta al vostro consueto numero di commensali, l’ideale sarebbe preparare tutta la cena in un’unica soluzione, senza dover effettuare più cicli di cottura. Non dimenticate, comunque, che l’alta capacità può permettere anche la cottura in simultanea di due diverse pietanze, grazie all’uso di apposite griglie o separatori che dividono in due lo spazio di cottura a disposizione.

In generale, in commercio si trovano friggitrici ad aria di tre dimensioni:

  • Piccole: adatte ad esempio ad una giovane coppia o al massimo ad un nucleo famigliare di tre persone, con una capacità di circa 2 litri e in grado di contenere circa 600 grammi di ingredienti
  • Medie: capaci di sfamare dalle cinque alle otto persone, con una capacità di almeno 3,2 litri, che contengono circa 800 grammi di alimenti.
  • Grandi: hanno una capacità superiore ai 4 litri e possono contenere anche 1,7 kg di ingredienti, permettendo di preparare cibi per otto persone o più.
Ingombro

L’ingombro non è (solo) direttamente proporzionale alla capacità, ma dipende anche dalla morfologia della friggitrice ad aria. Alcuni modelli si sviluppano maggiormente in altezza, altri più in larghezza: questo dipende anche dal sistema di cottura interno, vediamo le differenze:

  • Sviluppo verticale: nelle friggitrici ad aria che sviluppano la convezione in verticale, una ventola crea un ricircolo d’aria dal basso verso l’alto o viceversa, lo sviluppo in altezza è significativo, anche oltre i 40 cm, con una larghezza anch’essa compresa tra i 30 e i 40 cm
  • Sviluppo orizzontale: qui la convezione è orizzontale e l’altezza risulta più contenuta, intorno ai 30 cm o meno, ma è maggiore l’ingombro in larghezza, che può arrivare ai 40 cm

Scegliete la friggitrice ad aria in base agli spazi a disposizione in cucina!

Caricamento

Non tutte le friggitrici ad aria si aprono allo stesso modo, e questa differenza nasce dall’appena citato sistema di convezione. Vediamo le due tipologie di apertura:

  • A cassetto: presente nelle friggitrici ad aria a convezione verticale. Il vano per gli alimenti, con il relativo cestello di cottura si trova di norma nella metà inferiore della macchina, immediatamente al di sotto della serpentina che genera il calore e della ventola che lo diffonde. Questo tipo di apertura richiede quindi spazio libero sul davanti della friggitrice, una condizione che praticamente tutte le cucine possono soddisfare
  • A libro: presente nelle friggitrici a convezione orizzontale. La ventola si trova normalmente alle spalle del cestello di cottura, che è protetto da un coperchio di solito trasparente che si solleva con apertura a libro per permettere l’inserimento degli alimenti. Questo sistema di apertura richiede quindi un po’ di spazio di libero al di sopra della friggitrice ad aria

Potenza

Facciamo una premessa: le friggitrici ad aria non sono elettrodomestici a basso consumo, come tutte le macchine che debbono generare calore.

I consumi ricordano molto da vicino quelli dei tradizionali forni da incasso, e possono anche superare i 2000 W di assorbimento.
In generale, a maggiore assorbimento non corrisponde una più elevata temperatura massima: le friggitrici ad aria raggiungono al massimo i 200 °C o poco di più.

Quello che cambia con l’aumentare dell’assorbimento è la velocità di riscaldamento: un fattore di scelta delle friggitrici ad aria è infatti quello di cuocere molto velocemente, e per ottenere tale risultato la temperatura di cottura deve venire raggiunta in tempi brevissimi, se comparati a un forno tradizionale. Le friggitrici ad aria più potenti raggiungono la temperatura di cottura impostata in due o tre minuti, trascorsi i quali la cottura può iniziare.

Fate bene i vostri conti, tenendo a mente che, trattandosi di cestelli di cottura dalle dimensioni comunque limitate, i tempi di riscaldamento saranno comunque inferiori a quelli dei forni tradizionali. Ciò significa che scegliendo friggitrici dall’assorbimento più basso, avrete cotture relativamente veloci e risparmierete qualcosa in bolletta.

Accessori

Non sempre le friggitrici ad aria prevedono la presenza di accessori all’interno della confezione. In alcuni casi, però, la fornitura è più ricca e permette di spaziare fin da subito con le ricette. Vediamo quali sono gli accessori più comuni:

  • Stampi: servono a preparare pietanze specifiche, come piccoli timballi, muffin, tortine dolci o salate
  • Spiedi: servono, ovviamente, per preparare pietanze allo spiedo
  • Separatore: divide in due lo spazio utile per la cottura, ideale per cuocere in simultanea due alimenti diversi senza che l’uno assorba i sapori e gli odori dell’altro
  • Griglia: per preparare pietanze grigliate o cuocere due alimenti in contemporanea, in questo caso invece permettendo agli aromi di compenetrarsi
  • Pala: serve a mescolare in automatico i cibi che si stanno cuocendo, ad esempio le patatine o i risotti

Praticamente tutte le friggitrici ad aria, inoltre, hanno in dotazione un ricettario per imparare a usare la macchina, mostrandone al contempo la versatilità: alcuni modelli sono infatti in grado di preparare anche piatti “umidi” come i risotti, e praticamente tutti sono idonei anche alla preparazione di torte e dolci da forno, diventando a tutti gli effetti delle multicooker.

Funzioni

In generale, le friggitrici ad aria non sono assolutamente complesse da usare. È più facile incontrare friggitrici dalle funzioni semplicissime.

Vediamo, in ordine sparso, le funzioni più ricorrenti, e quelle peculiari solo ad alcuni modelli di fascia alta.

  • Regolazione della temperatura: funzione che può essere presente sia a stati (nei modelli più semplici), sia con l’indicazione puntuale dei gradi da impostare
  • Durata della cottura (Timer)
  • Segnalazione acustica: consiste in un avviso sonoro sia al raggiungimento della temperatura di cottura impostata, che indica quando è possibile inserire i cibi da cuocere, sia al termine della cottura, vale a dire quando il timer raggiunge lo zero
  • Spegnimento automatico: interviene pochi minuti dopo il termine della cottura per evitare di cuocere eccessivamente, e quindi rovinare, le pietanze che si sono preparate.
  • Grill: un selettore permetterà di impostare la sola cottura ad aria oppure quella combinata con grill
  • Programmi di cottura: una pulsantiera o un selettore a ghiera permettono di selezionare con un semplice tocco le modalità, temperature e tempi di cottura indicati per ognuna delle preparazioni memorizzate
  • Aree di cottura: nelle friggitrici ad aria più sofisticate è possibile gestire separatamente due aree di cottura, impostando tempistiche e temperature diverse.

webpointzero.com
Logo
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
2